Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.552.755
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 08/04/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 13 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15  µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Lunedì 02 novembre 2020 alle 11:09

Economia:per la fine dell'anno 3.600 assunzione nel lecchese

Assunzioni in crescendo nell'ultimo trimestre dell'anno tra Como e Lecco, anche se si registra una netta differenza in negativo rispetto allo stesso periodo del 2019. Una nuova analisi economica effettuata ad ottobre dalla Camera di Commercio Como-Lecco si concentra infatti sulle previsioni occupazionali delle imprese lariane degli ultimi tre mesi del 2020, dove sono previsti complessivamente 10.750 nuovi ingressi: 7.150 saranno a Como e 3.600 a Lecco. Saldo positivo rispetto al periodo tra luglio e settembre, quando gli aumenti erano stati 6.980 in tutto.
Nel quarto trimestre del 2019, secondo la Camera di Commercio lariana, le nuove assunzioni erano state il 25% in più in provincia di Como e il 23,2% in quella di Lecco.
Tornando al presente, il 35,4% delle entrate previste (contro il 29,9% del 3° trimestre) si concentra nel comparto industriale. ''Si tratta di 3.810 nuovi contratti, di cui 670 riguardano il settore delle costruzioni'' scrive la Camera di Commercio nel suo report. ''L’intero comparto mostra un incremento delle assunzioni dell’82,3% rispetto ai tre mesi precedenti (Como +102,6% e Lecco +57,9%), ma un calo del 25,4% nei confronti dello stesso periodo del 2019 (Como -23,5% e Lecco -28,2%)''.
Gli ingressi previsti nel terziario sono invece 6.950 (ovvero il 64,7% del totale, in calo rispetto al 70,1% del 3° trimestre). In particolare, le nuove assunzioni previste sono 1.700 nel commercio, 1.200 nel turismo e 4.040 negli altri servizi. L’intero comparto mostra un incremento delle assunzioni del 42,1% rispetto ai tre mesi precedenti (Como +41,4% e Lecco +43,8%) e un calo del 23,7% nei confronti dello stesso periodo del 2019 (Como -25,5%; Lecco -19,2%).
Passando alle tipologie di contratto, emerge che quelli a tempo indeterminato aperti tra ottobre e dicembre saranno il doppio rispetto ai tre mesi precedenti.
''Nel mese di ottobre 2020 - prosegue l'analisi - sulle 4.030 assunzioni programmate dalle imprese lariane, la quota con contratto a tempo indeterminato risulta quasi doppia rispetto al dato di luglio (30,8% contro 15,6%), ed è superiore sia alla media regionale che a quella nazionale (rispettivamente 30% e 29,3%)''.
Lecco sale dal 18% di luglio al 32% di ottobre (mentre Como dal 14% al 30%) e si posiziona al 2° posto nella graduatoria regionale (dietro a Monza Brianza), mentre Como risulta quinta (dietro anche a Mantova e Milano, entrambe con il 31%). A luglio i due territori lariani precedevano la sola provincia di Sondrio, piazzandosi al 10° e 11° posto.
''I contratti di apprendistato rappresenteranno il 9,2% delle assunzioni lariane (quota pressoché stabile rispetto al 9,4% dell’indagine precedente). Continuano ad essere più utilizzati a Lecco, ma la quota provinciale scende dal 26% di luglio al 10%. A Como questa forma contrattuale è utilizzata per il 9% delle assunzioni previste a ottobre, in decisa crescita rispetto all’1% dell’indagine precedente'' spiega la Camera di Commercio.
Scende dal 66,7% al 55,8% invece la quota di nuovo personale che le imprese hanno previsto di assumere con contratto a tempo determinato (la quota di Como, pur in calo dal 73% al 56%, rimane più elevata di Lecco, che passa dal 54% al 55%).
Solo il 4% delle assunzioni previste dalle imprese lariane a ottobre, secondo la Camera di Commercio, riguarda altre forme contrattuali. Questa tipologia rimane più utilizzata dalle aziende comasche (5% contro il 2% delle aziende lecchesi).
Scarica qui l'analisi completa della Camera di Commercio.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco