Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 158.987.296
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 03 novembre 2020 alle 08:09

Olginate: ricordati gli anniversari di nozze. 'Avete creduto in un sogno, come i Santi'

È stata la ricorrenza di Ognissanti, in questo anno così difficile e particolare, a fare da cornice nella mattinata di domenica 1 novembre alla celebrazione degli anniversari di matrimonio a Olginate, ricordati in Chiesa Parrocchiale durante la Messa delle ore 11.00. Otto le coppie di sposi che hanno risposto all'invito di don Matteo a ritrovarsi davanti all'altare per rinnovare nella preghiera le promesse nuziali pronunciate nel giorno del loro "fatidico sì", più o meno lontano nel tempo.

Don Matteo

"Quelli che oggi chiamiamo santi non erano persone perfette: piuttosto sono stati capaci di rimanere fedeli a un'idea, a un sogno, riuscendo ad essere forti anche nelle difficoltà" ha affermato il parroco durante l'omelia. "In questa occasione vorrei ricordarvi in particolare tre figure, legate alle nostre comunità: quella di santo Stefano - uomo innamorato delle cose vere, che sapeva di avere visto Gesù risorto e non lo avrebbe negato di fronte a niente - e quelle di santa Teresa e sant'Agnese, entrambe giovani ragazze che hanno amato il Signore fino a dare la propria vita. Oltre a queste se ne potrebbero elencare molte altre, come quella di san Francesco, che ha voluto stare con Dio anche nella semplicità, nella povertà estrema".

"Ecco, io credo che tutti noi siamo santi quando riusciamo a vivere fino in fondo - nonostante le difficoltà - i sogni che ci portiamo dentro, come quello del matrimonio" ha proseguito don Matteo, rivolgendosi alle coppie presenti. "Voi avete scelto di farlo, di costruire un percorso importante, sapendo di essere in buone mani con l'altro. Vi esorto quindi a camminare sempre dentro quel sogno che il Vangelo ha messo nel vostro cuore: ringraziamo chi ci è stato di esempio e chiediamo a Dio il coraggio di essere noi stessi, mai fotocopie di qualcun altro".

Al termine della celebrazione, più semplice del solito a causa delle restrizioni in vigore, ma come sempre "animata" dalle voci del coro, il sacerdote ha invitato tutti gli sposi - da quelli uniti in matrimonio da ben 60 anni a quelli più "giovani" - a prendersi per mano e a rinnovare le promesse nuziali, tra gli applausi della comunità che ha voluto condividere con loro un momento di gioia e festa tanto necessario in questo periodo complicato. Presenti in Chiesa Parrocchiale per l'occasione anche i signori Giacomo e Giuseppina, che hanno chiesto a don Matteo una benedizione speciale nell'anno in cui avrebbero ricordato il 60° e il 40° di nozze con i rispettivi coniugi, purtroppo scomparsi prematuramente.

Di seguito i nomi di tutte le coppie festeggiate:
60 anni: Virginia e Stefano Scaccabarozzi, Carmelita e Carlo Bonanomi
50 anni: Enrica e Urbano Aldeghi
40 anni: Ornella e Gianni Scaccabarozzi
35 anni: Fabiola e Antonio Conti, Mariella e Adriano Pesenti
30 anni: Mariateresa e Walter Bonanomi
20 anni: Mara e Achille Corti
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco