Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 113.878.531
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 23/02/2021
Merate: 80 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 54 µg/mc
Lecco: v. Sora: 50 µg/mc
Valmadrera: 71 µg/mc
Scritto Mercoledì 11 novembre 2020 alle 13:13

Torre de' Busi: lutto per Valentino Carenini, Alpino 'tuttofare' e cittadino benemerito

La comunità di Torre de' Busi piange in queste ore Lorenzo Carenini, scomparso all'età di 78 anni. Conosciuto come Valentino, era un volto notissimo e amato da tutti in paese, dove è stato consigliere comunale durante il mandato del primo cittadino Giovanni Locatelli, nonché per tantissimi anni capogruppo degli Alpini.
Volontario tuttofare, è sempre stato impegnato in diversi ambiti, dimostrando un grande altruismo e un profondo amore per il suo territorio: con le Penne Nere (e non solo), ha infatti collaborato in svariate iniziative che nel tempo hanno visto anche il coinvolgimento delle scuole locali, dalle uscite nella natura alle castagnate, dalle giornate ecologiche alle attività per la messa in sicurezza dei corsi d'acqua.


Valentino Carenini con il suo immancabile cappello da Alpino

"Non si è mai tirato indietro di fronte a niente, nemmeno quando è stato colpito da un serio problema di salute" ha ricordato il sindaco Eleonora Ninkovic. "Grazie al suo costante impegno per il nostro paese era stato anche premiato con la "Torre d'Oro", il riconoscimento conferito nel giorno del Patrono San Michele Arcangelo ai cittadini distintisi per meriti di volontariato all'interno della nostra comunità: per la precisione il signor Carenini era stato omaggiato per due volte, come singola persona e come componente del Gruppo Alpini, di cui è sempre stato l'anima. Anche per questo ci dispiace molto non poterlo salutare un'ultima volta come meriterebbe: a causa delle norme in vigore, infatti, al funerale potranno intervenire solo poche persone, nei limiti della capienza della nostra Chiesa, ma non appena sarà possibile lo ricorderemo in una cerimonia pubblica con tutte le Penne Nere del territorio. È doloroso, ma gli Alpini ci insegnano che il dovere e rispetto verso la patria e le leggi è fondamentale".


Valentino Carenini, secondo da destra, durante la cerimonia di consegna della "Torre d'Oro" 2018 agli Alpini

Imbianchino di professione, Carenini aveva una grande passione per la pittura, che negli anni lo aveva spinto a partecipare ad alcuni concorsi per amatori. "Ricordo bene lo splendido quadro con uno scorcio di Pescarenico che ha voluto regalare al nostro Comune" ha aggiunto ancora il sindaco, citando poi l'impegno del suo concittadino nel realizzare - in sinergia con il Gruppo di Sogno - diversi lavoretti sul territorio tra cui quelli di sistemazione delle fontane nei parchi e nelle varie frazioni del paese. "È stato davvero un esempio di altruismo e generosità" ha concluso con commozione e riconoscenza Eleonora Ninkovic.



Cordoglio per la sua scomparsa è stato espresso anche da Telethon provinciale, a cui il torrebusino non ha mai mancato di mostrare il suo sostegno. "A noi piace ricordarlo soprattutto dietro il suo tavolino nella piazzetta del suo paese, per 26 anni consecutivi, per vendere i nostri panettoni a favore della ricerca scientifica" hanno affermato Renato Milani e i fratelli Angelo e Gerolamo Fontana, rivolgendo un pensiero di vicinanza ai famigliari dell'Alpino.
Rimasto vedovo da qualche tempo, Valentino Carenini lascia le figlie Barbara con Gianni, Eleonora con Mauro e Serena con Mauro, nonché gli affezionati nipoti Alessio, Fabio, Beatrice, Andrea, Lorenzo, Nicolò, Azzurra e Ambra e la sorella Tilde. I funerali saranno celebrati giovedì 12 novembre alle ore 14.30 nella Chiesa Parrocchiale di Torre de' Busi.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco