Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 109.471.831
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 14/01/2021
Merate: 59 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 41 µg/mc
Lecco: v. Sora: 33 µg/mc
Valmadrera: 38 µg/mc
Scritto Mercoledì 25 novembre 2020 alle 18:37

Lecco: colpo di pistola al petto, muore al Comando di via Sassi un giovane vicecommissario della Polizia Locale

Aveva solo 31 anni ma aveva già prestato servizio a Cologno e a Seregno prima di essere assunto a Lecco nel dicembre 2019, iniziando così la sua avventura professionale in città nei primi giorni di questo funesto 2020. Era un ufficiale Andrea M., vicecommissario per la precisione. Ed era dotato di pistola di servizio già presso i precedenti comandi dove aveva operato, non nuovo a maneggiare l'arma come invece i suoi colleghi lecchesi dotati solo nelle ultime settimane del "ferro".
Non si può sapere cosa gli sia passato per la testa nel bel mezzo del pomeriggio odierno. Ha però fatto fuoco, nei locali del comando di via Sassi, ferendosi mortalmente al petto. L'allarme è stato lanciato attorno alle 16.20.

Vani i tentativi di tenerlo in vita messi in atto dai soccorritori arrivati alla sede dei vigili a sirene spiegate, con i volontari supportati da personale dell'automedica. Hanno provato in tutti i modi a non lasciarlo andare ma non è stato possibile salvarlo. E' morto sul posto di lavoro.

Palpabile la tensione tra i colleghi. Angosciante l'urlo di dolore di una amica, arrivata in auto in via Sassi e sorretta dalle divise fino al grande portone di legno chiuso appositamente per lasciar fuori occhi indiscreti da un luogo pubblico trasformatosi in teatro di tragedia.
Negli uffici del Comando della PL sono accorsi il Questore Alfredo D'Agostino, il comandante delle Volanti Tommaso Perlini e quello della Digos Domenico Nera, con i loro "ragazzi" chiamati ad effettuare i rilievi del caso.
Più difficile da cercare, forse, il perchè di questo violento gesto estremo.
 
"Questo pomeriggio è accaduto un evento tragico che ha coinvolto un agente della Polizia Municipale. Le istituzioni stanno accertando la dinamica dei fatti, su cui al momento non è possibile riferire. In questa circostanza ogni parola è di troppo" si legge in una nota diffusa dal sindaco. "Desideriamo tutti esprimere un sentimento di cordoglio e di vicinanza ai famigliari, al corpo di Polizia Municipale e ai colleghi tutti, che hanno avuto modo di apprezzare le qualità umane e professionali del nostro agente".
Articoli correlati:
25.11.2020 - Lecco: fatale il colpo di pistola, morto l'agente di polizia locale
25.11.2020 - Lecco: spari al comando di Via Sassi. Si pensa a un gesto autolesionistico di un vigile urbano. Sul posto soccorsi e polizia
A.M.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco