Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 119.146.769
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/04/2021
Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 11 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 11 µg/mc
Scritto Venerdì 27 novembre 2020 alle 20:37

La Lombardia in zona arancione. Spostamenti nel comune senza certificato. Riaprono i negozi, 2^e 3^ media in classe

Da domenica la Regione Lombardia cambia colore e da rosso, la tinta con le maglie più strette, passa ad arancione dove le limitazioni, pur restando dato che si parla ancora di gravità elevata, sono attenuate.
Le disposizioni entreranno in vigore a partire da domenica 29 novembre e dureranno almeno fino al 3 dicembre, quando entrerà in vigore un nuovo DPCM.
Nel proprio comune di residenza ci si potrà spostare liberamente mentre resta in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5. Resta vietato uscire dal proprio paese salvo che per comprovati motivi di di lavoro, istruzione, salute o per necessità e si deve essere dotati di autocertificazione).
Continuando a rispettare le norme di distanziamento, sanificazione dei locali e ingressi contingentati, riaprono tutti negozi compreso quelli nei centri commerciali (che però chiudono nelle giornate prefestive e festive).
Bar e ristoranti permangono chiusi con possibilità di asporto e consegna a domicilio, vietata la consumazione sul posto.
Nessun allentamento sul fronte di palestre, piscine, centri benessere e termali che in zona arancione restano fermi.
Per quanto riguarda le scuole, riaprono le classi seconda e terza delle medie mentre per le superiori permane la didattica a distanza. Invariata la modalità di studio e lavoro per le università.
E' consentito svolgere attività sportiva di base nei centri all'aperto del proprio comune o, se assenti, in un comune diverso, oltre agli allenamenti individuali all'aperto degli sport di contatto.
Resta incentivato lo smart working mentre riprendono le assemblee di condominio in presenza qualora non fosse possibile attivare la modalità a distanza.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco