Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 158.950.720
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 29 novembre 2020 alle 10:50

Il futuro sulle spalle o dietro le spalle

Cara Leccoonline,

Il futuro può essere beffardo e venire quando non te lo aspetti. A volte ti pare troppo presto.

Quando non ti sei ancora smesso il vestito da festa e forse sei (ancora) un po' brillo dalle feste per quei 31 voti benedetti.

Il futuro può essere però un pallone seppur infangato che ti viene lanciato durante un matrimonio e tu in abito bianco; non sei Maradona ma basta che ti sia rimasta l'innocenza e quel pallone lo stoppi di petto senza pensarci un secondo di più

Lunedì quel futuro beffardo ti arriva forse troppo presto, e il tuo pallone è un voto palese, e ti tocca quindi già svelare se sei ancora innocente, coerente o sei la schiappa che pur di giocare in prima squadra si dopa perché gliel'ha chiesto l'allenatore.

Questo futuro già qua è la votazione alle modifiche dello Statuto di Silea.

Già lunedì si svelerà quello che i più forse pensavano di dover affrontare molto più avanti.
Se sulle proprie spalle c'è fiero il proprio passato o questo è stato gettato dietro le spalle.

Vedremo se la sinistra dei movimenti, insieme a quella ecologista, al centrosinistra democratico, e ai civici, voterà per dire no alle modifiche allo Statuto di Silea, che levano dai suoi scopi:

-"Ia promozione dello sviluppo sociale, economico e civile del territorio”; che forza, forse addirittura, il codice civile.

- che inseriscono nuovi compiti, con forte rischio di un conflitto di interessi.

- E ancora, per esempio, attribuiscono la gestione del verde pubblico, sottraendolo ai Comuni che così si vedran scippare il consolidato sostegno socio occupazionale a molte persone in difficoltà e fragili

Insomma, già lunedì in consiglio vedremo, definitivamente, se in in primis Stefania Rovagnati, Alberto Anghileri, Roberto Nigriello, Pietro Regazzoni, Giovanni Tagliaferri, Clara Fusi, Matteo Ripamonti, Saulo Sangalli, Daniele Blaseotto e Paolo Galli saranno portatori di interessi collettivi o meri portatori d'acqua del potere

Come ha detto una volta Goffredo Fofi, non c'è niente di male a vendere il culo, a volte serve a campare.
È l'anima che, con buona pace di Silea, Gattinoni e degli equilibri comunali, non ha prezzo.
Per chi ne ha una, ovviamente
Paolo Trezzi
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco