Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 158.986.696
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 14 dicembre 2020 alle 15:42

Olginate: 'confusione' in via del Pino con il senso unico e la segnaletica da sistemare

Ha già suscitato qualche malumore tra gli olginatesi il nuovo "assetto" di via del Pino. Il tratto di strada che fiancheggia l'ingresso principale del cimitero è infatti diventato a senso unico, con la conseguenza che le auto posteggiate nell'area alle spalle dei cipressi sono obbligate a lasciare il parcheggio dal lato "superiore", quello che guarda verso la strada provinciale.
Per i frequentatori del camposanto dovrebbe essere solo questione di abitudine.


L'ingresso al parcheggio con la nuova "aiuola"

Il vero problema, in questi giorni, è nato dalla segnaletica: se quella verticale è stata subito adeguata alla novità, con il cartello azzurro a indicare la direzione di marcia, quella orizzontale è rimasta invariata, come se nulla fosse cambiato e fosse ancora necessario il segnale di stop sull'asfalto per invitare le vetture in uscita dal posteggio a fermarsi, prima di reimmettersi sul tratto principale di via del Pino. Un po' di confusione, insomma, per gli automobilisti in transito, che si sono trovati spiazzati anche di fronte alla "aiuola" realizzata in corrispondenza del (nuovo) ingresso dell'area di sosta, che a detta di molti non agevola le manovre.


La "contraddizione" tra segnaletica orizzontale e verticale

"A breve provvederemo a sistemare anche le strisce" ha assicurato il sindaco di Olginate Marco Passoni, specificando che sono ancora in corso i lavori per la sistemazione dell'attraversamento pedonale e del porfido, a cui seguirà una generale asfaltatura. "Naturalmente, per ora, a fare fede è quella verticale" ha ribadito, invitando a prestare attenzione ai cartelli regolarmente apposti.
Sono definitivamente conclusi, invece, gli interventi viabilistici lungo via Redaelli, che un paio di settimane fa erano tornati al centro della discussione in Consiglio Comunale dopo che il gruppo di minoranza aveva sollevato la questione dell'incrocio con via Aspide, ritenuto da molti pericoloso. "Ovviamente il progetto è stato avallato dai tecnici, non sono necessari cambiamenti" ha confermato il sindaco, precisando comunque che presto sarà posizionato uno specchio parabolico per migliorare la visibilità all'intersezione fra le due strade.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco