Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 119.122.373
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/04/2021
Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 11 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 11 µg/mc
Scritto Giovedì 31 dicembre 2020 alle 13:55

Economia: bene terzo trimestre di scambi tra il Lariano e estero, negativo il confronto con il 2019

Il rapporto import/export nell'area lariana si chiude con un bilancio positivo, anche se in calo rispetto al 2019. A far luce sulla situazione dell'interscambio commerciale con l'estero è la Camera di Commercio Como e Lecco, che ha pubblicato nell'ultimo giorno dell'anno la sua analisi. Nei primi nove mesi del 2020 il territorio lariano ha esportato merci per 6,6 miliardi di euro (-13% rispetto allo stesso periodo del 2019). Le importazioni sono ammontate a 3,6 miliardi di euro e dunque il saldo della bilancia commerciale continua ad essere positivo. E' però in significativo calo rispetto all'anno scorso, quando lo ''scarto'' tra importazioni ed esportazioni era stato di 3,4 miliardi di euro. A Lecco si registra una diminuzione più contenuta dell'export rispetto a Como. Il Lecchese è in quarta posizione tra le province lombarde per andamento delle esportazioni rispetto ai primi nove mesi del 2019 (preceduta da Sondrio, Lodi e Monza Brianza). ''Negli ultimi 3 mesi - osserva la Camera di Commercio Lariana - si nota un deciso miglioramento: rispetto al 2° trimestre 2020 (caratterizzato da oltre un mese di lockdown generalizzato), Como guida la classifica regionale per crescita delle esportazioni (+26,8%) e Lecco si piazza al 5° posto (preceduto anche da Monza Brianza, Lodi e Brescia). Risulta ancora in calo (sebbene con percentuali più contenute, -2,7%) l'import lecchese, unica provincia lombarda insieme a Mantova (-3,9%)''.

Per quanto riguarda l'andamento settoriale, nei primi tre trimestri del 2020 il contributo all'export lariano proviene prevalentemente dai settori ''altro industria'' (33,8% del totale) e prodotti in metallo (21,8%). ''A Lecco - prosegue l'analisi - il metalmeccanico continua a rappresentare oltre un terzo del totale delle esportazioni (34%), ma il comparto principale è sempre ''altro industria'' (37,1%). Al terzo posto si posiziona la chimica-gomma (6,8%). In questa provincia, solo gli alimentari (+5,1%, +9,8 milioni di Euro) evidenziano un incremento dell'export rispetto ai primi nove mesi del 2019. Viceversa, da segnalare i forti cali di prodotti in metallo, 'altro industria' e prodotti tessili (rispettivamente -17,7%, -7,3% e -18,6%, pari rispettivamente a -217,8, -87,5 e -38,9 milioni di Euro)''. I settori principali delle importazioni lariane sono "altro industria" (26,8%), metalmeccanico (21%), chimica-gomma (17,5%) e tessile (12,5%).
A Lecco il metalmeccanico rappresenta il 36,5% dell'import totale, seguito da ''altro industria'' (27,9%) e chimica-gomma (10,5%). Solo agricoltura e ''altro'' registrano crescite (rispettivamente +8,2 e +15,8 milioni di euro: +19,1% e +63,8%), mentre i comparti che segnano i cali più importanti sono prodotti in metallo, legno-carta e alimentari (rispettivamente -100,7, -29,2 e -28,7 milioni di euro: -14,7%, -21,8% e -26,8%). ''Nei primi nove mesi del 2020 - continua la Camera di Commercio in riferimento ai mercati di sbocco per l'area Lariana - il principale mercato continentale di riferimento per l'economia lariana rimane quello europeo (che riguarda il 72,8% delle esportazioni e il 72,5% delle importazioni locali), pur registrando un significativo calo rispetto al valore assoluto registrato nel periodo gennaio-settembre del 2019: -12,7% per l'import e -15% per l'export. Il mercato asiatico è il secondo per importanza (21,4% delle importazioni lariane, con una diminuzione del 14,3%; 13,8% delle esportazioni lariane, -3,8%) ed è seguito da quello americano, che rappresenta il 4,7% dell'import e il 10,3% dell'export (rispettivamente +3,3% e -8,1%). Con l'Africa si realizza l'1,3% delle importazioni e il 2,4% delle esportazioni lariane (rispettivamente -11,1% e -20,4%). Limitati sono i rapporti commerciali con l'Oceania: 0,1% dell'import e 0,7% dell'export (rispettivamente +18,8% e +6,5%)''.

Clicca qui per scaricare la nota integrale della Camera di Commercio Como Lecco.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco