Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 121.257.724
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/05/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 15 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Sabato 02 gennaio 2021 alle 09:01

Lecco: la chiocciolina Pedro corre! Dopo il libro, l'associazione. Per Natale raccolti 2.500 giocattoli con 366 'Pensieri felici'

Un pensiero felice per ogni bambino: è il sogno di Natale di Enrico Merlino, titolare dell'edicola Mer.Lo di via Adamello. Insieme a qualche amico e molti volontari lo ha realizzato, in una manciata di giorni. L'idea era quella di invitare tutti i bimbi a rinunciare a un proprio giocattolo per donarlo a chi non aveva la possibilità di averne, ai meno fortunati. Un tam-tam fra amici che attraverso i social ha raggiunto proporzioni inaspettate riempiendo di soddisfazione e orgoglio gli organizzatori e permettendo di raccogliere ben 2500 giocattoli (tutti poi controllati scrupolosamente). Accanto a ogni dono un bigliettino con un "pensiero felice" scritto dai bambini. «La risposta è andata oltre ogni nostra aspettativa - racconta Enrico - Per la consegna ci siamo fatti aiutare dai bikers dell'Aurora San Francesco e abbiamo coperto la nostra zona riuscendo a consegnare anche fuori Lecco. Al nostro arrivo sentivamo l'urlo dei bimbi: è arrivato Babbo Natale!! E poi li vedevi correrti incontro in pigiama tutti eccitati: è stata un'esperienza bellissima!».

Tantissimi i regali ricevuti, tanto che il deposito dell'edicola non è bastato più e si è reso necessario chiedere in prestito i locali dell'oratorio dei frati.
Ma partiamo dal principio, e cioè dal mese di aprile scorso, con il primo lockdown. Enrico e la sua compagna scelgono di affidare i due bambini ai nonni: «Io avevo l'edicola ed ero a contatto con il pubblico. Lei, architetto, doveva lavorare da casa e così abbiamo preso questa decisione. Io ero abituato a leggere una storia tutte le sere a Emma, la mia bimba di quattro anni, che non ho potuto vedere per due mesi. E così ho avuto l'idea di scrivere un libro, alla buona con qualche disegno fatto da me e inizialmente solo destinato a lei: alla fine ho chiesto alla grafica che mi aiuta anche per l'edicola di stamparmelo. Messo a posto così, con i disegni fatti bene mi è piaciuto e l'ho inviato alla Teka Edizioni di Mariangela Tentori. E' la storia di Pedro, una chiocciolina che si trova a fare i conti con una tempesta spaventosa che costringe lui e tutte le sue amiche chioccioline a rintanarsi in casa per molto tempo».

Il libro, con la dedica a Emma

L'editrice lecchese accoglie con entusiasmo la favola di Enrico: da lì, per "Il Sole di Pedro" è tutto un crescendo. Il libro gira per tutta Italia vorticosamente da una pagina social all'altra, si trasforma in spettacolo teatrale (andato in diretta streaming per il Comune di Milano lo scorso 5 dicembre), approda anche nelle scuole e infine dà il via al progetto per l'associazione «Gli amici di Pedro odv», fondata in pochi giorni a inizio dicembre, giusto in tempo per i «pensieri felici».
Ma Pedro, l'intrepida chiocciolina, non intende fermarsi qui, anzi, guarda con trepidazione al futuro dei più piccini e sogna come prima cosa di tirar fuori dalla sua casetta quasi come fanno i maghi dai loro cappelli, un bel parco nuovo di zecca con tanti giochi, anche inclusivi. «Ne stiamo discutendo in questi giorni. Il Comune di Lecco ci ha sostenuto in tutte le nostre iniziative. La raccolta dei giocattoli per esempio è avvenuta tramite il nostro sito internet: il bambino poteva collegarsi e scegliere il suo giocattolo, ma per poterlo ricevere doveva avere un codice. I codici li abbiamo distribuiti a diverse associazioni del territorio, agli assistenti sociali e al Comune, che li hanno consegnati lì dove c'erano reali situazioni di bisogno».

Ma se per il parco giochi potrebbe volerci un po' di tempo, da qui a qualche giorno l'editrice di fiducia stamperà un calendario 2021, di quelli a strappo: per ogni giorno, un pensiero felice con le frasi dei bambini.
L'almanacco avrà un costo di dieci euro e servirà a sostenere le iniziative della neonata associazione, tra cui lo stesso parco: «La cosa incredibile è che i pensieri felici ricevuti sono stati 366.... E i giorni dell'anno sono 365: a farlo apposta non ci saremmo riusciti così bene! Mi piacerebbe ora poter organizzare una pesca di beneficenza o una tombolata in diretta online per destinare i regali che non sono stati distribuiti a Natale e nel contempo raccogliere fondi per le nostre iniziative... Non so se si potrà fare, ma ci stiamo organizzando».
Le idee sono tantissime e l'anno è solo all'inizio: per restare aggiornati sulle iniziative dell'associazione, ed eventualmente per fare donazioni o acquistare il calendario si può visitare il sito www.gliamicidipedro.com
A.I.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco