Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 114.198.619
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 28/02/2021
Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 16 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Domenica 03 gennaio 2021 alle 08:13

Galbiate chiama, Erve risponde: presepe di cocci al Campo dei Fiori. Omaggio ai sanitari

È stato quasi un “colpo di fulmine” scattato via social, quello tra l’Associazione «I Cocci Solidali» di Erve e «Il Campo dei Fiori» di Galbiate. Cristina Tosi, titolare della flower farm, ha visto in foto i lavori del sodalizio ervese (i favolosi personaggi creati da vasi di coccio colorati) e non ci ha pensato due volte. «Stavo valutando – spiega – di creare un presepe a tema con il mio campo, come faccio di solito: poi per caso ho visto le foto dei vasetti sui social e li ho subito contattati. Ho voluto commissionare a “I Cocci Solidali” la Natività con alcuni personaggi in più: un medico e un infermiere, come riconoscimento e omaggio per il loro lavoro, sempre in prima linea in questo periodo così difficile. E poi un “vasetto” anche per noi, rappresentativo del Campo dei Fiori».

La barca con il presepe

Ma questo è solo il primo step: il presepio solidale è destinato a crescere di anno in anno: «La mia idea – continua la titolare – è quella di aggiungere poco per volta anche altre figure, come bimbi e insegnanti, anche queste categorie in sofferenza per la pandemia. Per quest’anno ci accontentiamo: è un’iniziativa che ho intercettato all’ultimo e loro avevano già moltissimi ordini, ma ci rifaremo. Oltretutto mi è piaciuto farlo perché so che il ricavato andrà in beneficenza».
Il presepe di coccio è allestito in una barca visibile anche dalla strada e che di solito ospita i fiori secondo le stagioni di fioritura: «In questa stagione ci sono gli anemoni a dimora, che fioriranno in primavera: ed è lì che abbiamo posizionato le sei figure fatte coi vasi».

La natività. Sotto l'albero

Al Campo dei Fiori Cristina ha pensato anche all’albero a tema, decorato a tulipani in lamiera che ha dipinto lei stessa, a mano.
Entusiasti dell’idea anche dall’Associazione: «Ringrazio Cristina che tanto ci ha apprezzato – commenta Stefania Bolis – e tutti coloro che in quest’occasione ci hanno voluto regalare un coccio, anche artigianale: ognuno di questi pezzi rappresenta la gioia del darsi da fare per qualcun altro».

I due cocci dedicati a infermieri e medici

Il ricavato dalle vendite andrà ai progetti di solidarietà già in essere: «Sicuramente sosterremo le attività delle scuole per l’infanzia e primaria di Erve – conclude Stefania – e stiamo valutando altre associazioni da sostenere e progetti nuovi per il 2021…. Work in progress!»
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco