• Sei il visitatore n° 168.837.738
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 04 gennaio 2021 alle 18:04

Bellano, il 2020 della Protezione Civile: 'donate' 4.100 ore di lavoro, quasi 3.500 i servizi al COC

Prevenzione, sopralluoghi, interventi di emergenza, ma anche progetti in tema di istruzione, supporto ai servizi d'ordine e soprattutto attività per l'emergenza Covid-19. Sono numerosi i fronti su cui, anche nel 2020 appena trascorso, si è trovata ad operare la squadra di Protezione Civile ANA di Bellano guidata da Cristian Mornico, più che mai in prima linea al fianco dei propri concittadini in tutti i dodici mesi. Come sottolineato nel report annuale del gruppo, i volontari non si sono mai fermati, intervenendo quando necessario anche al di fuori del territorio comunale e partecipando, grazie alla sezione ANA di Lecco, all'allestimento delle tensostrutture presso il Manzoni e ai servizi di supporto all'ospedale da campo di Bergamo.



A conti fatti, sono ben 4.100 le ore di lavoro donate alla collettività, per una media di due persone attive per ogni giornata del 2020. Soltanto al COC - Centro Operativo Comunale - di Bellano ne sono state dedicate 3.289, per un totale di 3.487 servizi effettuati in entrambe le "ondate" di Coronavirus, tra consegne a domicilio di beni di prima necessità, distribuzione di mascherine, pattugliamenti del territorio e altre richieste da soddisfare in sinergia con l'Amministrazione. Lo scorso novembre, poi, le "giubbe gialle" si sono messe a disposizione dei medici del paese per la somministrazione del vaccino antinfluenzale ai pazienti più fragili.
Un anno, insomma, decisamente impegnativo, al termine del quale la Protezione Civile non dimentica di rivolgere alcuni sinceri ringraziamenti: ai cittadini, "per il grande senso di responsabilità e per la fiducia che hanno posto in noi"; ai privati e alle attività commerciali che in modo più o meno concreto hanno mostrato la propria vicinanza; a tutti coloro che, con una donazione, hanno permesso di iniziare a rinnovare una parte delle divise, nonché di garantire ai volontari gli idonei dispositivi di protezione; all'Amministrazione Comunale, ai dipendenti degli uffici municipali e al sindaco Antonio Rusconi, "sempre al nostro fianco, ogni giorno dal mattino alla sera".   
Per il report completo - in cui è possibile leggere anche la testimonianza di un volontario impegnato al COC in pieno lockdown primaverile - CLICCA QUI.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco