Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 114.951.089
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 07/03/2021
Merate: 30 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 24 µg/mc
Scritto Giovedì 07 gennaio 2021 alle 18:28

Mandello: niente polemiche, si lavora per il centenario della Moto Guzzi

Per Mandello il 2021 equivale al centenario della Moto Guzzi, il suo simbolo. Tanto già bolle in pentola per quest'anno di festeggiamenti, con l'apertura delle iniziative previste nel weekend del 14 marzo, restrizioni covid permettendo.

Il comitato motoraduno internazionale Mandello del Lario - Città della Moto Guzzi - che si è occupato degli ultimi 4 appuntamenti annuali, composto da amministrazione comunale, Moto Club Carlo Guzzi, l'associazione motociclistica I Laghee, Moto Club Moto Guzzi GP, Gal - gruppo amici Luzzeno, Pro Loco e concessionaria Agostini, sta predisponendo, in collaborazione con Piaggio, i festeggiamenti ufficiali che si terranno a settembre, in paese.
Anche gli assessorati alla cultura, all'istruzione e al turismo stanno realizzando alcuni importanti progetti per le scuole e per la cittadinanza che vedranno la luce con la bella stagione. "Saranno allestiti delle mostre permanenti per tutta l'estate in collaborazione con diversi moto club ed associazioni ed il prezioso coordinamento del gruppo di lavoro di Città motori che negli ultimi anni ha realizzato importanti serate sul mondo delle corse oltre a diverse serate al De Andrè a partire dal 15 marzo, data ufficiale del centenario" fa sapere il sindaco Riccardo Fasoli. "Sono apparsi sui social alcuni testi che stanno involontariamente (ne sono certo) creando dissidi tra Genova e Mandello, tra Carlo Guzzi e la famiglia Parodi. A far nascere questo "Fatto italiano che il mondo ci invidia" ci hanno pensato loro, insieme, ognuno con il proprio ingrediente, imprescindibile ed insostituibile. Metterli in competizione non ha senso. Nelle prossime settimane avremo modo di svelare i primi dettagli, sperando, come detto, di poter svolgere tutto senza difficoltà dovute alla pandemia. Se ci fossero altri soggetti interessati ad organizzare qualche evento, non esitino a contattarci! Per i primi eventi, stiamo comunque studiando alternative virtuali per non restare senza festa!".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco