Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 109.427.494
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 14/01/2021
Merate: 59 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 41 µg/mc
Lecco: v. Sora: 33 µg/mc
Valmadrera: 38 µg/mc
Scritto Lunedì 11 gennaio 2021 alle 15:58

Covid: 200 i ricoverati tra Lecco e Merate, ben 23 in terapia intensiva

Se i nuovi contagi solo ieri in provincia di Lecco sono stati 116, i pazienti positivi attualmente ricoverati all'Ospedale Manzoni sono complessivamente 136 (su 141 posti covid disponibili). Di questi ben 17 sono in terapia intensiva e 12 sono ventilati artificialmente tramite "casco". Al Mandic di Merate i letti covid occupati sono 64 su 88, con 6 degenti in rianimazione e 11 con C-pap.
Un quadro, quello tracciato dall'ASST, che ben restituisce la situazione, con i casi più seri (fortunatamente in numero limitato ma con una fetta non indifferente di criticità) ospedalizzati mentre la maggior parte dei positivi è in isolamento domiciliare. Questo mentre la situazione in Lombardia pare destinata a peggiorare ulteriormente con il rischio "zona rossa" sempre più concreto.
“Il Governo ci ha spiegato quali potrebbero essere le eventuali restrizioni da porre in essere nel prossimo Dpcm”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine dell’incontro con Roma che si è tenuto questa mattina.
Guardando specificatamente alla Lombardia e all’ipotesi di un passaggio della Regione in ‘zona rossa’ il governatore ha aggiunto: “Tenuto conto dell’abbassamento dei parametri introdotti nell’ultimo Decreto legge, che ha portato il limite della zona rossa da 1,5 a 1,25 di Rt, dobbiamo prestare grande attenzione a quello che accadrà questa settimana”.
Per concludere il presidente Fontana ha spiegato come “l’attenzione verso il mondo della scuola e in particolare degli studenti sia particolarmente alta e costante da parte di tutti”. “E’ chiaro – ha concluso – che se ci fosse un passaggio alla zona rossa si proseguirebbe automaticamente con la didattica a distanza al 100% per la scuole superiori”.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco