• Sei il visitatore n° 169.305.270
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 18 gennaio 2021 alle 11:40

Quando riaprirà ve ne accorgerete

Cara Leccoonline
Gli slogan elettorali: "le grandi opere sono le piccole manutenzioni" si scontrano con la realtà.
Due piccoli ponticelli pedonali, di pochissimi metri, uno addirittura di grande passaggio centrale, quello di via Porta sul Caldone e poi quello sul Gerenzone di via Galandra, chiusi per una valutazione visiva di pericolo ormai due mesi fa, il 24 novembre, paiono abbandonati a nastri bianco-rossi e transenne precarie più dei ponti stessi.
I tempi biblici e le promesse ormai diventate adulte delle altre opere della Città (Teatro, Tribunale, Villa Manzoni, Porto, Ponte Vecchio..) non promettono nulla di buono.
Se le Grandi opere sono le piccole Manutenzioni, la Cura della Città a cui si è pomposamente addirittura intestato un assessorato, nel piccolo di questi due ponticelli, è mancata già nel tempo dell'entusiasmo.
Nel lavoro nella comunicazione.
Perché la Cura della Città passa anche da una trasparente comunicazione con i propri cittadini.
Ed invece dopo chiusura e apposizione di cartello e transenne, per il Comune la comunicazione è finita lì.
In due mesi, oltre a zero lavori visibili, in Comune non sono stati in grado, in tutte le newsletter, interviste, riunioni, nemmeno di aggiornare i cittadini, mettere un cartello in loco, un cronoprogramma degli step e dei tempi necessari.
Sono 2 ponti di 4 metri mica sullo Stretto. E pure pedonali.
Oltre allo stupore quindi che in due mesi non vi è nemmeno la parvenza di un cantiere è la comunicazione totalmente assente che lascia basiti
Della serie: quando riaprirà ve ne accorgerete
Trattare i cittadini con rispetto, già nelle piccole cose semplici, sarebbe un cambio di passo più visibile di una transenna
Paolo Trezzi
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco