Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 114.666.582
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/03/2021
Merate: 53 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 42 µg/mc
Lecco: v. Sora: 32 µg/mc
Valmadrera: 39 µg/mc
Scritto Mercoledì 20 gennaio 2021 alle 18:50

Colico: in due a processo per il furto di materiale metallico

Il vice procuratore onorario Caterina Scarselli ha ritenuto provata la penale responsabilità di entrambi gli imputati, chiedendone la condanna. Bisognerà attendere però il prossimo 10 febbraio per conoscere la sentenza del giudice in ruolo monocratico Nora Lisa Passoni e la chiusura del processo che vede protagonisti due cittadini di origine romena.
Constantin M. classe 1968 e Daniel Mihai C., di due anni più giovane, sono chiamati a difendersi dall'accusa di furto aggravato per un episodio risalente al 2017 quando - secondo la tesi della Procura - avrebbero messo a segno un colpo ai danni dell'azienda Seval di Colico, specializzata nel trattamento e riciclaggio dei rifiuti. Gli imputati avrebbero infatti asportato un camion carico di materiale metallico poi rinvenuto, tramite il dispositivo gps, presso un'impresa della Brianza alla quale i due si sarebbero rivolti per la vendita del materiale asportato. Operazione quest'ultima non andata a buon fine tenendo conto dell'assenza di una bolla di accompagnamento che attestasse la provenienza della merce; circostanza che aveva insospettito non poco i referenti della società.
Stamani il vpo Scarselli - in rappresentanza della Procura - ha chiesto la condanna di Constantin M. a due anni, mentre per il presunto complice la richiesta di pena è stata pari a un anno.
Si torna in Aula tra meno di un mese per il completamento della discussione - impossibile quest'oggi da ultimare stante l'assenza di uno dei difensori per legittimo impedimento - e la sentenza del giudice Passoni.
G.C.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco