Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 137.686.397
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 28 gennaio 2021 alle 16:51

Abbadia: lo storico tecnico comunale stroncato dal covid. Anche Calolzio piange l'architetto Scola

Municipio chiuso per lutto quest'oggi ad Abbadia. Il paese rivierasco ha detto addio al proprio storico tecnico comunale, in servizio da oltre trent'anni, mancato nella giornata di martedì ad appena 66 anni. Complicanze legate al Covid-19 hanno strappato prematuramente ai suoi cari ed al suo amato lavoro l'architetto Francesco Scola. Lascia la moglie Cristina, i figli Laura e Roberto nonché i fratelli Alberto e Corrado. Originario di Calolzio – dove il papà produceva le famose gazzose Scola – e dove per anni ha avuto un suo studio professionale, era rimasto legato al capoluogo dalla Val San Martino tanto da essere nominato dall'amministrazione comunale in carica Presidente della Commissione Paesaggio.
“E' stato scelto perchè conosceva molto bene il territorio. Era una persona seria e determinata che sapeva ascoltare le problematiche del committente e valutare molto bene, con equilibrio, l'impatto sul paesaggio” commenta dispiaciuto il vicesindaco calolziese Aldo Valsecchi.
“Era molto attivo, uno che non badava all'orario, lavorando anche oltre le ore di servizio richieste” gli fa eco da Abbadia il capogruppo Mattia Micheli. “Ci teneva al territorio e nel settore dei lavori pubblici era una figura di peso, vista la sua esperienza. Spiace tanto per la sua perdita, umanamente ma anche professionalmente: abbiamo in rampa di lancio tante cose e sarà difficile ora gestirle dal punto di vista tecnico”.
L'ultimo saluto gli è stato tributato questa mattina. La salma è proseguita poi per la cremazione come da sua volontà.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco