Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 146.407.688
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 30 gennaio 2021 alle 17:50

Calcio, Serie C: il Lecco torna alla vittoria, con il Livorno finisce 1 a 0

E' finalmente arrivata la vittoria che mancava da quattro turni. Oggi al Rigamonti-Ceppi il Lecco si è riconciliato con i tre punti, grazie all'1-0 conseguito a spese del Livorno. Gli aquilotti, bravi e determinati, hanno meritato il successo, giunto grazie a un autogol del portiere Stancapiano nel primo tempo. I ragazzi di D'Agostino hanno poi sfiorato in altre occasioni il 2-0, dimostrando di essere in crescita rispetto alle ultime prestazioni poco convincenti. Il gioco questa volta non è mancato, e funzionale è risultata la disposizione tattica degli aquilotti che, soprattutto nella ripresa, sono riusciti ad offrire prova delle loro qualità.        
“Siamo rimasti un po' contratti nei primi 20', poi dopo il gol ci siamo sciolti, acquisendo fiducia – ha dichiarato il tecnico Gaetano D'Agostino nel post gara -. Il Livorno è una buona squadra e oggi avevamo tutto da perdere. La partita poteva finire due o tre a zero. Dobbiamo quindi migliorare nella concretezza per non rischiare poi. L'esordio di Masini? Il ragazzo sa eseguire bene le due fasi, sia nel ruolo di mezzala sia da quinto. Se lo valorizzeremo sarà per noi un'arma in più. Ora dobbiamo pensare alla gara di mercoledì con l'Alessandria”.
“Sono contento di essere qui a Lecco dove tutti mi hanno accolto bene - ha detto il debuttante Masini, spezzino classe 2001 arrivato in città da pochi giorni –. Oggi abbiamo vinto e speriamo di continuare così. A quale giocatore mi ispiro? Nel ruolo di mezzala a Vidal del periodo juventino, come quinto ad Hateboer dell'Atalanta che mette sempre intensità”.
Archiviata la partita con il Livorno, il Lecco è ora atteso da un trittico di ferro: mercoledì prossimo trasferta ad Alessandria, domenica 7 febbraio derby con il Como al Rigamonti-Ceppi e, una settimana dopo, match fuori casa con la Carrarese.   

Cronaca
La novità nella formazione bluceleste è l'impiego dal 1' minuto dell'attaccante Mastroianni al posto di Capogna che si siede in panchina accanto al nuovo arrivato Patrizio Masini. Al centro della difesa Marzorati sostituisce Malgrati, mentre Mangni, dopo la bella prova di Gorgonzola, viene promosso titolare. Sulla fascia sinistra Capoferri rileva Nannini. Nel Livorno debuttano i nuovi acquisti Mazzarani ed Evan's. Il primo pericolo della partita lo corre il Lecco all'11' quando un cross insidioso calciato da Haoudi viene respinto con i pugni dal portiere Pissardo. Un minuto dopo Cauz interviene per neutralizzare una conclusione di Mazzarani inseritosi in area. Al 16' rapida ripartenza di Mangni, interrotta da Piccoli, costretto al fallo. Al 19' ancora Mangni in evidenza, ma il tiro non è da ricordare. La gara resta equilibrata  con le due squadre che si alternano nel predominio del gioco. Al 27' iniziativa del vivace Magni, che indirizza in area ma Mastroianni e Iocolano non sfruttano l'assist. Rispondono gli ospiti al 30' con una botta di Haoudi dalla distanza: pallone di poco a lato. Lecco vicino al gol al 35'. Marie Sainte deve  ricorrere a tutta la sua agilità per anticipare Iocolano, appostato nell'area piccola. Al 37' gli aquilotti passano in vantaggio. Pallone spizzato da Mastroianni, raccoglie Iocolano che controlla e con un tiro di controbalzo centra il palo, la sfera tocca la schiena del portiere livornese e si adagia nel sacco. Il Lecco si galvanizza, a tutto beneficio della manovra che diventa ariosa. Al 45' Iocolano per poco non realizza la doppietta personale con un gran tiro che va sbattere sul palo interno per poi carambolare sull'altro legno della porta livornese.   
All'inizio della ripresa D'Agostino getta nella mischia Masini che prende il posto di Nesta. Al 4' ci prova Mazzarani da fuori area. Al 17' Haoudi fa tutto bene, eccetto l'ultimo passaggio per Bussaglia che era in buona posizione.  Al 21' entra Capogna per Mastroianni, autore di una prova positiva sotto il profilo dell'impegno. Al 25' cross di esterno di Capogna e girata di Iocolano nel sacco. L'arbitro però annulla per fuorigioco dello stesso Iocolano. Al 27' Magni cade, toccandosi il polpaccio. L'attaccante lecchese è costretto ad uscire. Lo sostituisce Marotta che va così a infoltire il centrocampo. Al 33' calcio d'angolo per il Lecco, dalla mischia si eleva Capogna che di testa manda a lato. Al 37' Masini (ottimo il suo impatto), offre un pallone prezioso a Marotta che conclude troppo centralmente. Al 46' Capogna per Emmausso che di piatto va vicino al 2-0.

TABELLINO

LECCO (3-4-3): Pissardo; Celjak, Marzorati, Cauz; Nesta (1' st Masini), Bolzoni, Foglia (43' st Moleri), Capoferri; Iocolano (43'st  Emmausso), Mastroianni (21'st Capogna) , Mangni (28' st Marotta).
A disposizione: Bertinato, Lora, Giudici, Malgrati, Merli Sala, Nannini, Raggio.
Allenatore: Gaetano D'Agostino.

LIVORNO (3-5-2) Stancapiano; Marie Sainte, Sosa, Gemignani (1' st  Nunziatini); Parisi, Bussaglia (30' st Pallecchi), Piccoli (41' st Caia), Haoudi, Evan's (32' st  Fremura); Mazzarani, Canessa.
A disposizione: Mattysiak, Deverlan, Pecchia.
Allenatore: Alessandro Dal Canto

ARBITRO: Villa di Rimini

MARCATORI: 37' pt autorete Stancapiano (Li)

NOTE: Partita a porte chiuse. Ammoniti: Piccoli, Haoudi, Masini
R.F.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco