Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.977.124
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 13/04/2021
Merate: 16 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 4 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 4 µg/mc
Scritto Martedì 02 febbraio 2021 alle 15:37

Lecco-Malgrate: ultimi appuntamenti per il 'Mese della Pace'

Lunedì 1 febbraio la chiesa del rione Bonacina di Lecco si è aperta per ospitare la lettura integrale del messaggio per la 54^ Giornata mondiale della Pace, celebrata lo scorso Capodanno. Le parole di Papa Francesco, che mettono in guardia sul rischio che il conflitto sia ritenuto “normale” auspicando invece una decisa inversione di mentalità verso la solidarietà, sono state scandite a più voci, intervallando ogni capitoletto con musiche e canti eseguiti dal Coretto di S. Giovanni. In contemporanea altri volontari leggevano il messaggio davanti alle telecamere della chiesa San Leonardo di Malgrate, permettendone così la visone sul canale Youtube della Parrocchia, sempre con intermezzi musicali.



La serata si inserisce nella serie di appuntamenti di ogni primo giorno del mese, “Oasi di pace”, in cui ci si ferma a dedicare un’ora di preghiera e riflessione. Un’Oasi di pace che ha inaugurato anche gli incontri diocesani “Dialoghi di pace”, serate di ascolto delle parole del Pontefice accompagnate da momenti culturali e musicali. I canti a canone di Taizé hanno permesso di fissare ancora meglio le provocazioni del Papa per una cultura della cura e non dello scarto, dell’indifferenza o dello scontro purtroppo spesso prevalenti.



L’iniziativa è stata coordinata dalle associazioni e dai movimenti impegnati nel “Mese della Pace” che culminerà domenica 7 febbraio con una diretta sul canale Youtube della Parrocchia san Leonardo. Saranno offerte ulteriori testimonianze e riflessioni sul tema indicato dal Papa del "prendersi cura", riannodando i fili dell’itinerario virtuale svolto nel mese di gennaio.



Delle originali sagome dell’artista Raouf Gharbia hanno toccato una decina di luoghi in cui ci si prende cura degli altri: ultima tappa martedì 2 febbraio alle scuole Scola, Kolbe e Leopardi di Rancio. Il sito che documenta tutto il percorso (clicca qui) ha già avuto più di mille contatti, con tempi medi di circa 8 minuti.



Tra gli altri offrirà un proprio contributo Eugenia Scabini, docente emerito all’Università Cattolica di Milano di psicologia sociale familiare, dando indicazioni utili su come rendere sempre più concreta una società della cura gli uni per gli altri. Appuntamento quindi alle 17.30 di domenica 7.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco