Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 146.824.209
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 03 febbraio 2021 alle 18:15

Calcio: i portieri protagonisti della partita, 0 a 0 tra Alessandria e Lecco

CALCIO SERIE C GIRONE A
22^ GIORNATA : ALESSANDRIA-LECCO 0-0


Un Lecco a tratti scintillante ha trovato sulla sua strada un Pisseri strepitoso. Il portiere piemontese ha tenuto a galla la propria squadra, grazie ad interventi decisivi. Almeno quattro le palle-gol limpide costruite dai blucelesti ai quali lo 0-0 non rende giustizia. Protagonista in campo lecchese anche il portiere Pissardo che in apertura di ripresa ha parato un rigore.  Una gara vivace, dunque, che non si rispecchia nel punteggio ad occhiali maturato al “Moccagatta” dopo 90' agonisticamente intensi. Il Lecco è stato disposto tatticamente  bene da mister D'Agostino, il quale  ha optato per un centrocampo folto, affidandosi in avanti a Capogna e Iocolano, il quale ha effettuato giocate di alta scuola. Tra i più bravi anche l'onnipresente Bolzoni, in crescendo di condizione.
“Il portiere dell'Alessandria Pisseri è stato il migliore in campo, al di là del nostro Marco Pissardo che ha neutralizzato un penalty – ha dichiarato nel dopo partita l'allenatore Gaetano D'Agostino – E' stato uno 0-0 divertente con il Lecco che ha creato diverse occasioni per andare in vantaggio. Meritavamo di più anche se nell'episodio del rigore potevamo subire il gol, ma Marco è stato decisivo. Il penalty dell'Alessandria ? Lo voglio rivedere prima di dare un giudizio. Sarebbe stata una gara perfetta se avessimo conquistato i tre punti. Dobbiamo continuare con questo atteggiamento, mettendo in campo cattiveria agonistica e umiltà. Adesso pensiamo a ricaricare le energie in vista del derby con il Como, partita speciale”.
“Abbiamo disputato una bella gara contro una formazione che vanta giocatori di altra categoria – ha detto il portiere Marco Pissardo – La difesa ha retto bene, proteggendomi. A parte il rigore e un paio d'uscite, non ho fatto parate, se si escludono tiri da distanza siderale. A livello di collettivo stiamo trovando la quadra. Abbiamo affrontato l'Alessandria con l'atteggiamento giusto, aspettandola per poi ripartire. Quanto al rigore, sono stato bravo e fortunato”.
Domenica sera al Rigamonti-Ceppi derby con il Como. All'andata gli aquilotti si imposero con un secco 3-0.

Cronaca
Mister D'Agostino irrobustisce il centrocampo, rinuncia a un attaccante e vara una formazione da “battaglia” sul campo pesante del Moccagatta. All'inizio è l'Alessandria che cerca di fare la partita, mentre il Lecco appare più attendista. Al 7' intervento di Pissardo su conclusione di Parodi. Rispondono gli ospiti al 10' con Marotta il cui rasoterra dalla lunga distanza si spegne lontano dal palo. Al 13' Iocolano entra in area in dribbling, pesca l'accorrente Marotta che tira debolmente. Nessun problema per Pisseri.  L'Alessandria accentua il giro palla per snidare i blucelesti che chiudono e pressano, impedendo agli avversari di rendersi pericolosi. Anzi sono gli aquilotti a produrre le maggiori insidie. Al 29' gran cross di Marotta, capocciata di Capogna e il portiere Pisseri devia con una mano, togliendo la soddisfazione del gol all'attaccante romano.  Al 40' altra chance lecchese. Protagonista Iocolano che, spalle alla porta, controlla e riesce ad effettuare un lob neutralizzato da Pisseri, ancora una volta agile come un gatto. Il primo tempo si chiude con un Lecco predominante dal punto di vista delle occasioni.  La ripresa si apre con l'ennesima parata di Pisseri che sventa un tentativo di Marzorati, il quale fallisce da pochi metri. Al 4' mischia in area del Lecco e tocco di mano di Marzorati. Si protesta ma l' arbitro non esita ad indicare il dischetto. Dagli undici metri batte Eusepi e Pissardo compie il miracolo deviando la sfera con un piede. Al 9' botta di Capogna alta. Al 15' punizione calciata da Foglia e il portiere grigio dice no. Al 19' sinistro di Di Quinzio, ma Pissardo non si fa sorprendere. Al 26' D'Agostino effettua il primo cambio inserendo Celjak al posto di Marotta. Celjak va ad occupare la fascia, mentre Masini si sposta in zona più centrale.  Dopo 70' impeccabili, il Lecco comincia ad accusare un po' di stanchezza. Al 30' sponda di Arrighini per Corazza che non riesce a tirare. Al 37' sassata da fuori area di Bruccini, para Pissardo. Al 42' fulminea azione bluceleste, palla a Iocolano e altro intervento decisivo di  Pisseri in vena di prodezze. Al 47' ultima occasione per l'Alessandria: inzuccata Di Gennaro fuori di poco.        

TABELLINO

ALESSANDRIA (3-5-2): Pisseri; Sini, Di Gennaro, Prestia; Parodi, Casarini, Giorno (34'st Frediani), Di Quinzio (25' st Bruccini), Rubin (17' st Mora); Eusepi ( 17' st Arrighini), Corazza (34' st Stanco).
A disposizione: Crisanto, Chiarello, Gazzi, Macchioni, Bellodi,
Allenatore: Moreno Longo.

LECCO ( 3-5-2 ): Pissardo; Merli Sala, Marzorati, Cauz; Masini, Bolzoni, Marotta (26' st Celjak) , Foglia (44' st Azzi), Capoferri; Iocolano (44' st Moleri), Capogna (34' st Mastroianni).
A disposizione: Borsellini, Lora, Mangni, Liguori, Malgrati, Nannini, Emmausso, Nesta.
Allenatore: Gaetano D'Agostino

ARBITRO: Catanoso di Reggio Calabria

NOTE: Partita a porte chiuse. Pioggerella. Ammoniti: Merli Sala, Marzorati, Sini,  Cauz, Di Gennaro, Casarini.
Roberto Frigerio
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco