Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 121.470.787
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/05/2021
Merate: 6 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 7 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Domenica 07 febbraio 2021 alle 08:10

Somasca: nel ricordo della fiducia riposta nel dolcissimo Gesù si celebra San Girolamo

Hanno preso il via nel pomeriggio di sabato 6 febbraio le celebrazioni in occasione della tradizionale solennità di San Girolamo Emiliani al Santuario di Somasca, a Vercurago. Un esordio un po' diverso dagli anni precedenti dal momento che, a causa dell’emergenza sanitaria, non ha previsto il tradizionale trasporto dell’Urna del Santo già posizionata, per questa volta, sopra l’altare maggiore.

Una decisione inevitabile da prendere affinché anche in questa occasione vi potesse essere la massima sicurezza, garantita anche dalla presenza della polizia locale e dei carabinieri in congedo oltre ai volontari della parrocchia, pronti a gestire il flusso di persone per un totale di 78 posti disponibili in chiesa. Una cerimonia quindi più intima, aperta in presenza ai soli residenti di Vercurago ma partecipata anche dai tanti devoti che da casa hanno potuto vivere questo profondo momento di spiritualità tramite la trasmissione in diretta della celebrazione.

La Santa Messa, che ha preso inizio alle ore 17.00, è stata presieduta da padre José Antonio Nieto Sepulveda, preposito Generale, che ha dapprima voluto ricordare in preghiera tutti i fratelli e le sorelle portati via dal covid. “I santi sono coloro che dalla forza dell’incontro con il Signore hanno saputo dare una risposta a una necessità del loro mondo e della loro realtà. San Girolamo la sua risposta l’ha trovata nell’amore verso i piccoli e i bisognosi. Di fronte a quei bambini che avevano bisogno lui ha visto la necessità, ha saputo aprire gli occhi. E così, partendo da Venezia, li ha presi e portati a Somasca per cercare di dargli un futuro. Sicuramente si sarà chiesto, una volta arrivato, cosa avrebbe potuto fare ma si è fidato del Signore. Ed è proprio grazie a questa fiducia nel “dolcissimo Gesù” che si è convertito nell’uomo delle opere di misericordia ed è riuscito a trasformare quel poco che aveva in molto. Noi padri somaschi siamo sparsi su cinque continenti e in tutti cerchiamo di portare avanti e di moltiplicare l’opera di San Girolamo; solo con l’aiuto del Signore possiamo anche noi trasformare il poco in molto”, ha concluso durante l’omelia.

Le celebrazioni continueranno oggi -  domenica - e termineranno nella giornata di lunedì 8 febbraio con la Santa Messa Solenne delle 10.30 presieduta da Mons. Adriano Cevolotto, vescovo di Piacenza e con la reposizione dell’Urna del Santo alle ore 17.00.
V.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco