Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 159.211.738
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 11 febbraio 2021 alle 10:59

Valmadrera: lutto per l'alpinista Dionigi 'Nis' Canali, 82 anni

È scomparso nella notte a seguito di una grave malattia Dionigi Canali, 82 anni, una delle figure più note nella comunità di Valmadrera e soprattutto nel mondo della montagna. Conosciuto da tutti come "Nis" - oltre ad essere stato uno degli alpinisti più significativi grazie alle sue spedizioni nelle Ande con Sergio Necchi e a quella al Cho Oyu dell'OSA - era particolarmente attivo nella vita associativa.



"Dionigi - commenta il sindaco Antonio Rusconi a nome dei colleghi di Giunta - era anzitutto una persona dentro la comunità, a servizio della comunità, grazie a un impegno continuo nell'OSA in cui ha rappresentato una generazione e ha svolto anche il ruolo di Presidente: era sempre lui a coordinare i pranzi del mercoledì a San Tommaso e il gruppo di lavoro che ha provveduto a sistemare i locali attualmente occupati dal ristoro, nonché tratti importanti della strada che porta a questa località. Era, diremmo oggi, un uomo del fare, ma sempre con la battuta pronta, la barzelletta per sdrammatizzare, la capacità di fare gruppo, un personaggio che sembrava uscire dai romanzi di Erri De Luca, che sapeva donare allegria. Rappresenta per me la generazione di una Valmadrera dell’alpinismo, che si esprimeva ancora in dialetto, che si conosceva ancora per le parentele e i soprannomi, e che con lui perde uno degli ultimi testimoni, a cui per la straordinaria generosità va il grazie della nostra comunità. Ci mancherà molto".
I funerali di Dionigi Canali si svolgeranno domani, venerdì 12 febbraio, alle 9.30. Lo ricordano i numerosi famigliari e in particolare le figlie Monica e Roberta con il nipote Luca.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco