Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.557.619
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 08/04/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 13 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15  µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Martedì 16 febbraio 2021 alle 13:12

Lecco: con il Pontedera ci si aspetta del gran calcio

CALCIO SERIE C GIRONE A
25^ GIORNATA: LECCO-PONTEDERA

L'appetito vien mangiando. Le vittorie contro Como e Carrarese, hanno regalato nuove certezze ai blucelesti che puntano al tris con il Pontedera nella partita di domani al “Rigamonti-Ceppi” (17,30). Gli aquilotti, grazie anche a una striscia positiva di sette gare, hanno guadagnato il quarto posto in classifica a quota 40 punti, nove in meno del Como capolista che domenica ha fatto una gran fatica a battere al “Sinigaglia” la Lucchese fanalino di coda (1-0 siglato all'82'). Alle spalle dei lariani c'è il Renate (47) mentre la terza poltrona è occupata dalla Pro Vercelli (43), oggi impegnata ad Alessandria contro la Juventus U23 che è sesta a con 39 punti. Potrebbe essere un turno favorevole al Lecco che ha messo nel mirino la terza piazza. Ma tra il dire e il fare c'è di mezzo il Pontedera, formazione imbattuta nel girone di ritorno e da diverso tempo presenza costante nella pattuglia playoff. Ostacolo duro, dunque, per i lecchesi che nei due precedenti confronti con i toscani – entrambi in trasferta – hanno sempre perso: 4-1 lo scorso campionato e 1-0 all'andata, gol di Risaliti su rigore.  
“Metto per iscritto che sarà una battaglia – ha detto l'allenatore Gaetano D'Agostino - Non mi aspetto un gran calcio, perché il Pontedera non fa giocare bene, costringendoti alle seconde palle. Sarà la classica partita in cui vincerà chi sbaglierà meno. Un punto debole i loro esterni giovani ? Se così fosse i toscani non sarebbero nei playoff. Si tratta di giovani bravi come i nostri. Il Pontedera ha entusiasmo ed è guidato da Maraia, un tecnico che ha totalizzato quasi duecento panchine nella stessa squadra”.  Contro Como e Carrarese, l'allenatore siciliano ha privilegiato giocatori navigati. Di conseguenza, si sono ridotti i margini per gli under. Sara così anche domani ? “I giovani del Lecco sono utilizzati perché esiste un accordo condiviso con la società – ha risposto – La scelta di affidarmi agli over è dovuta al fatto che in questo scorcio di campionato ritengo importanti esperienza e malizia. Inoltre è meglio non far pesare al giovane la responsabilità della classifica. Un giovane deve entrare con leggerezza, senza eccessivo carico sulle spalle. Le responsabilità se le devono prendere i calciatori con più partite. Soprattutto in una piazza come Lecco che sta spingendo in positivo. Ribadisco che qualsiasi decisione è sempre condivisa con la società”.       
Il Pontedera ha 36 punti, la metà dei quali conquistati in trasferta, dove ha collezionato cinque successi (Olbia, Novara, Piacenza, Giana, Pro Sesto), tre pareggi e quattro sconfitte. L' attacco, con 24 centri realizzati (miglior goleador Magrassi con 7), non è tra i più produttivi del girone mentre la retroguardia, che ha fin qui ha incassato 22 reti, appare piuttosto coesa. Domenica scorsa al “Mannucci” i granata allenati da Ivan Maraia si sono imposti per 1-0 (Caponi al 69') sul Novara ma c'è voluta tutta l'abilità del portiere Sarri per confezionare la preziosa vittoria.
I toscani si sono inizialmente disposti con il 3-5-2: Sarri; Pretato, Matteucci, Risaliti; Perretta, Barba, Caponi, Catanese, Milani; Semprini, Magrassi.  
Sul fronte bluceleste, mister D'Agostino intende operare un po' di turnover, anche in relazione agli impegni ravvicinati e alle assenze. Non saranno della partita il lungodegente Galli e Bolzoni, il quale ha accusato un problema al bicipite femorale. “ Bolzoni non dovrebbe avere nulla di grave. Questa è la notizia positiva, però la condizione di Francesco sarà valutata meglio dalla dottoressa Chiara Airoldi. Vedremo quali terapie saranno adottate” ha chiarito D'Agostino, il quale, in merito all'impiego di bomber Capogna (non ancora ristabilito del tutto dall'infortunio), ha precisato: “  Riccardo non ha niente di particolare. Lo conosco bene e so che ha bisogno di essere coccolato.    Ha un fastidio in una zona precisa della gamba ma la risonanza ha escluso situazioni particolari. Io e la dottoressa Airoldi lo stiamo tranquillizzando. Farà ulteriori esami. Di sicuro sarà della partita e molto probabilmente verrà in panchina”.   
Riguardo a un eventuale impiego dell'attaccante Emmausso: “ E' forte. Ha un ruolo ben definito, ma davanti stanno facendo tutti bene. Quindi occorre avere pazienza. Lo stesso discorso vale per Liguori che possiede una struttura diversa da Emmausso. Liguori è un ragazzo che si impegna molto. Domenica a Carrara è andato in tribuna ma era sempre lì a incitare la squadra. Arriverà il momento sia di Emmausso, sia di Liguori”.  Tra i papabili per una maglia da titolare, il civatese Marco Moleri che, complice anche un infortunio, ha disputato quest'anno appena undici partite, tre dall'inizio. “  Non so ancora – ha chiosato il mister – Marco si sta allenando bene e potrebbe essere inserito a gara in corso”. D'Agostino, prima di delineare la formazione, preferisce prendere tempo e ponderare: “  Valuterò oggi. Osserverò quali strascichi ha lasciato la partita di Carrara, giocata su un campo pesante. Qualche atleta è al meglio, qualcun altro sta bene ma ha ancora bisogno di recuperare. Il modulo ? 3-5-2,  Lecco e Pontedera giocheranno a specchio”.    

Le altre partite della 25^ giornata. Oggi: Juventus U23-Pro Vercelli, domani: Novara-Livorno, Olbia-Piacenza, Renate-Albinoleffe, Grosseto-Alessandria, Lucchese-Pro Patria, Giana E.-Pro Sesto, Pistoiese-Carrarese, Pergolettese-Como.

La classifica: Como 49, Renate 47, Pro Vercelli 43, Lecco 40, Alessandria, Juventus U23 e Pro Patria 39, Pontedera 36, Albinoleffe 33, Carrarese e Grosseto 32, **Pro Sesto 30, *Pergolettese e Novara 26, Piacenza e Pistoiese 25, *Olbia 23, Giana 21, Livorno 18 (-5 di penalizzazione), Lucchese 17.
** due partite in meno
*   una partita in meno
R.F.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco