Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.904.522
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/04/2021
Merate: 13 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 8 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Sabato 20 febbraio 2021 alle 15:46

Sala al Barro: è del 25enne valmadrerese Mattia Valsecchi il cadavere notato lungo i binari dal macchinista di un treno in transito

L'ultima volta era stato notato proprio alla stazione di Sala al Barro. E lì, a poche decine di metri, lungo i binari, la macabra scoperta. E' del 25enne valmadrerese Mattia Valsecchi il cadavere rinvenuto nel pomeriggio odierno lungo al ferrovia. A notare il corpo del ragazzo il macchinista di un treno in transito attorno alle 14 da Lecco verso Milano.

Mattia Valsecchi


Non è stato però quel convoglio a travolgere la vittima, già esanime al passaggio del locomotore, con il ferroviere che avvistata la sagoma ha arrestato la corsa allertando i soccorsi. Attivati così un'ambulanza e dell'automedica. Ai sanitari arrivati a Galbiate a sirene spiegate non è rimasto altro, però, che constatare il decesso.

Dalle prime informazioni raccolte in posto parrebbe che la morte risalga ad almeno questa mattina. Da stabilire se sia da imputare a un malore o ad investimento da parte di un treno che ha poi però proseguito la corsa. In tale secondo caso, sarà quasi impossibile determinare se si sia trattato di un terribile incidente o di un gesto estremo.

Straziante il dolore dei parenti di Mattia, conosciuto con il soprannome "Bodom", arrivati in stazione per il riconoscimento della salma. A fugare ogni dubbio, comunque, i documenti trovati nelle tasche della giacca mimetica indossata dal giovane che solo qualche giorno fa aveva tagliato il traguardo dei 25 anni, poi poi far perdere le proprie tracce. Ieri erano stati i genitori a far scattare le ricerche, con l'annuncio dell'allontamento del valmadrerese diffuso poi ufficialmente dalla Prefettura.
Oggi la tragica scoperta. Da ricostruire cosa abbia fatto nella finestra di buio tra l'ultimo contatto con la famiglia e il momento della morte.

Ferma la circolazione ferroviaria lungo la Lecco-Milano via Molteno. In corso gli accertamenti della Polfer con il supporto della Polizia Locale di Galbiate.
Articoli correlati:
20.02.2021 - Sala al Barro: rinvenuto un cadavere lungo i binari della ferrovia
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco