Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.557.393
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 08/04/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 13 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15  µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Mercoledì 24 febbraio 2021 alle 14:18

Amarcord: ricordi calcistici in attesa della Juventus under23

“Aperitivo calcistico” quasi eccezionale, domenica 28 marzo, alle 12.30, presso lo stadio Rigamonti Ceppi. I blucelesti lecchesi scendono in campo contro i bianconeri della Juventus Under 23, la seconda formazione della “Signora” del football nazionale nel campionato di serie C, girone A. I tifosi più anziani e fedeli possono ricordare i lontani ma indimenticabili campionati di serie A, nei quali gli Aquilotti lariani si trovarono ad affrontare i pluriscudettati bianconeri piemontesi. Sono stati complessivamente sei gli incontri fra Juventus e Lecco nel campionati di serie A anni ’60. Il bilancio degli stessi torna ad onore della squadra lariana: tre furono le vittorie bianconere, tre i pareggi. Nel totale delle sei partite disputate la Juventus mise a segno 16 reti, il Lecco 9. E’ un bilancio più che onorevole. Si giocò sempre, per quanto riguarda le partite casalinghe, in uno stadio Rigamonti strapieno, praticamente incapace di contenere, pur con gli ampliamenti effettuati, il pubblico delle grandi occasioni, richiamato dagli “squadroni”.



Boniperti, al centro della foto, nella partita al Rigamonti del 1° gennaio 1961

Ricordiamo insieme, rapidamente, le sei partite fra Lecco ed Juventus. La prima si disputò a Capodanno 1961, in un Rigamonti leggermente innevato. Il risultato fu di parità: 2 a 2. Per il Lecco segnarono Duzioni e Gilardoni, per i bianconeri Nicolè e Boniperti; il fuoriclasse, ribattezzato anche “Marisa” per la bionda capigliatura, era al suo ultimo campionato che concludeva a 33 anni un’eccezionale carriera che lo aveva visto disputare 443 incontri con la maglia bianconera, mandando a centro 178 reti. L’incontro venne arbitrato da Gambarotta di Genova. Nel girone di ritorno, a Torino, il 7 maggio 1961, la Juventus si impose per 4 reti a 2. Segnarono per i padroni di casa Charles (2 volte), Nicolè e Sivori; per il Lecco le reti furono di Abbadie ed Arienti. Arbitrò Di Tonno di Lecce.



Nicolè davanti al portiere Bruschini e, a destra, Giampiero Boniperti che ha segnato anche al Lecco

Nel campionato successivo 1961/1962, il secondo del Lecco in serie A, a Torino, il 10 settembre, nella terza giornata Juventus e Lecco conclusero la partita sul 2 a 2. Per la Juventus segnarono Mora e Sivori; per il Lecco Di Giacomo e Cardarelli. Arbitrò Angonese di Mestre. Al Rigamonti, nel girone di ritorno, il risultato fu identico a quello dell’andata, 2 a 2. Il Lecco andò in porta con Di Giacomo e Duzioni, la Juventus con Mazzia e Nicolè. Arbitrò Genel di Trieste.
Il terzo ed ultimo campionato di serie A è stato quello del 1966/1967. Nel girone d’andata, il 25 settembre 1966, a Torino, nella seconda giornata, la Juventus si impose per 3 a 0, con marcature di Leoncini, Menichelli e De Paoli. Arbitrò Barazzani di Parma. Nel ritorno, il 5 febbraio 1967, 19^ giornata, la Juventus vinse per 3 a 1 al Rigamonti. Le reti bianconere furono di Gori, De Paoli e Zigoni; il goal lecchese si deve ad un’autorete di Salvadore. Arbitrò Di Tonno di Lecce, che aveva già diretto nella stagione 1960/1961 la partita di ritorno a Torino.



i Giacomo in goal nella partita del campionato 1961/1962

C’è da segnalare il caso curioso di Francesco Duzioni, che ha disputato nel Lecco 357 partite, dal primo campionato in serie C del 1953/1954 sino all’ultimo, come capitano, in quello di serie A 1961/1962. Nelle file blucelesti Duzioni, classe 1929, ha realizzato complessivamente 6 reti, 2 delle quali alla Juventus. Memorabile quella della partita del gennaio 1962, quando Duzioni realizzò al 41° della ripresa la rete del pareggio. Un settimanale locale uscì in prima pagina con il titolo a nove colonne “Duzioni riacciuffa la zebra in fuga negli ultimi minuti”. Anche quest’ultimo è un primato.
A.B.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco