Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.557.486
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 08/04/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 13 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15  µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Domenica 28 febbraio 2021 alle 15:41

Calcio Lecco domina l'Under23 della Juventus in casa per 4 a 0

CALCIO SERIE C GIRONE A
27^ GIORNATA: LECCO-JUVENTUS UNDER 23   4-0


E' ancora festa per i blucelesti che superano in casa la Juventus U23 e allungano la striscia positiva a dieci partite. Il successo per 4-0 degli aquilotti, autografato da Capogna, Azzi, Iocolano e Capoferri, è stato raggiunto grazie a una prestazione sontuosa al cospetto di una Juventus U23 temuta alla vigilia per la sua notevole cifra tecnica. E' stato invece il Lecco a recitare la parte del primattore. Anzi, sul palcoscenico del Rigamonti-Ceppi si è assistito a un monologo bluceleste. Impenetrabile in difesa, duttile ed efficace e centrocampo, implacabile in avanti, la compagine di D'Agostino ha interpretato al meglio il copione, conquistando un'altra vittoria da incorniciare.
"Il nostro non è un gruppo, è una famiglia e la coesione si vede in campo - ha dichiarato D'Agostino al termine della gara - Soltanto una piccola frazione del primo tempo, sul 2-0, non mi è piaciuta, ma siamo stati bravi a riprenderci. Nella ripresa la gestione è stata meravigliosa, da Malgrati fino a Capogna. Abbiamo colpito nel momento opportuno ed è stato importante anche non aver subito gol. I grandi progressi di Mangni? Da quando ha capito che bisogna giocare in funzione della squadra, mettendo a disposizione le proprie caratteristiche, sta facendo la differenza. E' diventato bravo nella fase di non possesso, anche se non va soffocata la sua fantasia".
Iocolano e lo stesso Mangni sono usciti anzitempo. "Iocolano ha accusato un dolore al costato, mentre Mangni ha subito una insaccata al tendine rotuleo, però non dovrebbe essere niente di che." ha precisato il tecnico lecchese che, in merito all'impegno di mercoledì con il Renate ha detto: "Sarà battaglia e ci dovremo preparare. Rispettiamo il Renate che è davanti a noi, ma l'obiettivo è prendere i tre punti, con una tipologia di gara diversa rispetto a quella di oggi".


Mattia Capoferri, autore del suo primo gol con la maglia bluceleste: "I miei compagni sono fantastici. Se continuiamo con questa voglia possiamo toglierci grandi soddisfazioni. Il nostro è un gruppo forte, esiste un rapporto bellissimo".
Andrea Malgrati: "Il fallo su Iocolano mi ha dato fastidio, c'è un limite a tutto. Intanto abbiamo messo un altro tassello. Mercoledì con il Renate partita importante, da sfruttare nel migliore dei modi. Dobbiamo continuare così, evitando però di volare alto''.
Cronaca
D'Agostino, in vista del match con il Renate, lascia inizialmente in panchina i diffidati Bolzoni e Lora e inserisce dal 1' Marotta, altro giocatore a rischio squalifica. Completano la linea di centrocampo Foglia, e gli esterni Azzi e Celjak . Consueta difesa a tre, mentre in avanti Capogna è affiancato da Mangni e Iocolano. Il tecnico bianconero Zauli recupera alcuni giovani convocati in occasione della gara giocata ieri a Verona dalla prima squadra. Dietro le punte Brighenti e Marques agisce Hamza Rafia, ventunenne nazionale tunisino. Il Lecco va in gol dopo appena 4'. Incertezza difensiva juventina, Azzi serve di prima intenzione Capogna che fulmina Nocchi con un destro preciso da fuori area. Per l'attaccante romano è la decima rete stagionale. Al 5' Brighenti su punizione lambisce il montante. Ma la formazione bluceleste è incontenibile e al 7' confeziona il 2-0. Perfetta transizione di Mangni che pesca Azzi, il quale dal limite trova il gol con una conclusione a girare. Il Lecco potrebbe triplicare al 12' ma Mangni effettua un dribbling di troppo e perde l'occasione. Nocchi para senza difficoltà. Al 17' intervento di Pissardo che anticipa Brighenti, lanciato da Alcibiade. Al 23' incornata di Magni; Nocchi blocca. La Juventus si fa viva e al 29' va vicina alla rete del 2-1. Marques approfitta di una incertezza difensiva lecchese e spedisce fuori di poco. Dopo lo stordimento iniziale, i piemontesi ci provano ma faticano a sviluppare azioni lineari anche per l'attenta copertura dei blucelesti, bravi a non concedere spazi. Al 47' Iocolano pericoloso; la conclusione termina però fuori. La ripresa si apre con un Lecco più che mai pimpante. Dopo un intervento di Nocchi su botta di Magni, la Juventus capitola per la terza volta all'8': assolo di Celjak, cross al centro e Iocolano in elevazione batte il portiere bianconero. Al 17' brutto fallo di Capellini sull'imprendibile Iocolano. L'arbitro estrae il rosso. Al 24' lo stesso Iocolano, dolorante, esce e al suo posto entra il giovane Masini. Il Lecco non si accontenta. Al 42' Mangni (il migliore dei blucelesti) porge a Capoferri che con un diagonale al bacio realizza il quarto gol.

TABELLINO

LECCO (3-4-3): Pissardo; Merli Sala, Malgrati, Cauz; Celjak, Foglia, Marotta (32' st Capoferri), Azzi (32' st Bolzoni); Mangni, Capogna (21' st Emmausso), Iocolano (24' st Masini).
A disposizione: Borsellino, Bonadeo, Lora, Marzorati, Liguori, Nannini, Nesta, Moleri.
Allenatore: Gaetano D'Agostino

JUVENTUS U23 (3-4-1-2): Nocchi; Capellini, Alcibiade, De Marino; Oliveira Rosa, Leone, Dabo, Felix Correia (19' st Compagnon); Rafia (19' st Gozzi); Marques (32' st Cerri), Brighenti (1' st Del Sole, 40' st Miretti).
A disposizione: Bucosse, Garofani, Barbieri, Pisapia, Delli Carri, Da Graca,
Allenatore: Lamberto Zauli

ARBITRO: Cavaliere di Paola

MARCATORI: 4' pt Capogna, 7' pt Azzi, 8' st Iocolano, 42' st Capoferri.

NOTE: Partita a porte chiuse. Giornata mite e soleggiata.
Ammoniti: Cauz, Leone, Alcibiade,
Al 17' della ripresa, espulso Capellini (rosso diretto)

R.F.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco