Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.557.861
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 08/04/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 13 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15  µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Mercoledì 03 marzo 2021 alle 18:20

Calcio, Serie C: grande rimonta del Lecco, che batte il Renate per 2 a 1

Il Lecco non si ferma più. Undicesimo risultato utile e terza vittoria consecutiva per i blucelesti che battono il Renate al Rigamonti-Ceppi dopo una rimonta al cardiopalmo.
Sotto per 0-1 fino all'81', i blucelesti sono riusciti a ribaltare il risultato grazie a una notevole forza di volontà. Gli aquilotti hanno avuto ragione di un ottimo Renate che per tutto il primo tempo e per una parte della ripresa aveva creato non pochi grattacapi. Si tratta di un successo che vale il doppio perché conseguito in uno scontro diretto in ottica promozione. Ora soltanto un punto separa in classifica i brianzoli dai blucelesti. Come detto, il match non è stato esente da sofferenze per il Lecco che ha però avuto il merito di non arrendersi mai, sfoderando una prestazione di gran carattere.      
“Stavamo giocando contro una squadra chiusa, forte fisicamente ed eravamo prevedibili – ha dichiarato mister D'Agostino -. Poi ho fatto i cambi. Liguori l'ho scelto per conferire imprevedibilità. Avevo bisogno di un “rompiscatole” che agisse tra le le linee. Per lo stesso motivo ho messo Mangni, giocatore capace di non dare punti di riferimento. Faccio notare il contributo offerto dai due under Liguori e Masini. Quest'ultimo si è distinto per dinamismo e pure per esperienza, nonostante sia un classe 2001. Abbiamo mantenuto compattezza e lucidità, cercando di colpire nel momento giusto. Il nostro gruppo è diventato una famiglia e una famiglia dà sempre il massimo. E' stata un'ottima partita tra due squadre forti e ricche di personalità. La vittoria più bella dopo quella sul Como”.
In sala stampa è intervenuto anche patron Paolo Di Nunno che ha detto: "Orgoglioso? Orgogliosi devono esserlo anche i lecchesi nel mettere i soldi, perché da solo non posso farcela. La provincia di Lecco è una delle più ricche d'Italia. Comunque ci godiamo questo trionfo. Cercheremo di fare un grande campionato fino al termine”.
Infine Simone Iocolano: “Partita complicata contro un'ottima squadra. Era difficile manovrare perché i renatesi coprivano tutte le linee di passaggio. Poi sono uscite le giocate dei singoli e quando è arrivato il momento ci siamo fatti trovare pronti. Sono contento per il mio gol, determinante”.  
Domenica prossima il Lecco sarà di scena al “Silvio Piola” di Novara. Il match, inizialmente fissato per le 20.30, è stato anticipato alle 17.30 dopo accordo tra le due società.     

Cronaca
Rispetto alla gara vinta con la Juventus U23, mister D'Agostino cambia due pedine: al centro della difesa piazza Marzorati al posto di Malgrati, mentre Bolzoni va a rafforzare il centrocampo con conseguente rinuncia a un attaccante, Mangni, peraltro non al meglio dopo l'infortunio a un ginocchio. Dal canto suo, il tecnico renatese Diana destina alla panchina Magli, Silva e Marano e immette Nocciolini, Damonte e Possenti.
Subito attive le squadre, con tiri di Kabashi e Azzi. Al 7' è il Renate in contropiede a far davvero male: Nocciolini serve in area Galuppini che di sinistro insacca. La formazione di Diana è compatta, impedisce al Lecco di costruire e non disdegna le sortite. Al 13' Pissardo anticipa Merletti. I padroni di casa provano a reagire. Al 14' ottima risposta di Gemello su colpo di testa di Iocolano. Al 20' iniziativa di Azzi che preferisce smistare anziché concludere. L'azione sfuma. Due minuti dopo Merletti, in costante proiezione offensiva, centra verso l'area e Pissardo deve uscire per bloccare. Al 25' traversa colpita da Merletti, la palla torna in area, Nocciolini ribatte in rete ma l'arbitro annulla per offside di un giocatore renatese. I blucelesti faticano a impostare il gioco, mentre gli ospiti, grazie anche a continue sovrapposizioni, si dispiegano con fluidità. Al 32' cross di Bolzoni, raccoglie di testa Foglia e sfera oltre la traversa. Al 33' botta di Ranieri alta. Al 36' Azzi, dopo uno scambio con Capogna, manda il pallone di poco fuori. Il primo tempo si chiude con i brianzoli meritatamente in vantaggio.
Al 10' della ripresa Kabashi slalomeggia e Merli Sala lo stende al limite dell'area. L'allenatore Diana reclama il rigore e viene ammonito da Moriconi. La punizione calciata di sinistro da Galuppini va a sbattere contro la traversa. E' il secondo legno colpito dai nerazzurri. Al 12' cambio in funzione offensiva operato da D'Agostino che sostituisce il centrocampista Marotta con Liguori. Al 22' Foglia, uno dei più attivi, cerca di sorprendere Gemello ma il tiro è centrale. La manovra lecchese è tortuosa e allora D'Agostino prova a dare una sterzata con un doppio cambio al 27': Mangni e Masini entrano al posto di Capogna e Merli Sala. Al 31' una incornata di Azzi, su assist di Marzorati, si perde sul fondo. Al 35' punizione di Kabashi con palla poco distante dall'incrocio dei pali. A nove minuti dal termine gli aquilotti trovano il pareggio. Punizione perfettamente calciata da Foglia e Cauz, ben appostato in area, realizza di testa. Il Lecco si divora il gol al 41': iniziativa di Mangni e Liguori spedisce fuori. Gli aquilotti spingono e ci credono, il Renate si abbassa. Al 43' Iocolano, con la solita classe, piazza un diagonale che termina la sua corsa in fondo al sacco. E' il 2-1 definitivo.     
 
TABELLINO

LECCO (3-5-2): Pissardo; Merli Sala (27' st Masini), Marzorati, Cauz; Celjak, Marotta (12' st Liguori), Bolzoni (39' st Lora), Foglia, Azzi; Capogna (27' st Mangni), Iocolano.
A disposizione: Borsellini, Malgrati, Nannini, Emmausso, Nesta, Moleri, Raggio, Capoferri.
Allenatore: Gaetano D'Agostino

RENATE (3-4-2-1): Gemello;  Possenti, Merletto, Damonte;  Anghileri, Kabashi, Ranieri, Rada;  Galuppini (24' st Marano), Nocciolini (39' st Giovinco);  Maistrello.
A disposizione: Bagheria, Giovinco, Santovito, Magli, Vicente, Lutki, Burgio, Silva.
Allenatore: Aimo Diana

ARBITRO: Moriconi di Roma

MARCATORI: 7' pt Galuppini (R) , 36' st Cauz (L), 43' st Iocolano (L).
R.F.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco