Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 146.354.137
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 05 marzo 2021 alle 08:35

Valmadrera, caos nei weekend. Il comune in cerca di soluzioni

Il sindaco Antonio Rusconi
Dopo il caos dello scorso weekend, l’ultimo di zona gialla, in cui Valmadrera è stata presa d’assalto tra Parè e San Tomaso, l’amministrazione comunale cerca soluzioni in vista della stagione estiva. E all’orizzonte si profila persino la possibilità di contingentare gli accessi alle due località più turistiche della città. Un’ipotesi che è sì presa in considerazione, ma per il sindaco Antonio Rusconi rimane comunque “l’ultima possibilità estrema”.
Nel frattempo, per scongiurare questo scenario, la giunta insieme alla Polizia Locale sta valutando altre piste. “La totale irresponsabilità vista nell’ultimo fine settimana ci preoccupa molto” commenta il primo cittadino. “Il pratone di Parè è molto grande e in un certo senso è indifendibile, è praticamente impossibile assicurare il distanziamento. Se non altro siamo riusciti a liberare alcuni parcheggi in zona e questo ci aiuterà a fare più ordine con le auto ed evitare la sosta selvaggia”.
“Per quanto riguarda San Tomaso – aggiunge Rusconi - c’è chi si è lamentato per aver ricevuto una multa, ma chi va in montagna può lasciare l’auto nei parcheggi grandi di Via Casnedi che nel weekend sono sempre vuoti e fare 400 metri a piedi in più”. Proprio per la zona verso San Tomaso l’amministrazione potrebbe valutare di replicare la soluzione adottata l’anno scorso e introdurre una ZTL con l’accesso solo ai residenti. L’obiettivo, sottolinea Rusconi, rimane comunque quello di “fare in modo che ci sia maggior ordine possibile”, anche per evitare i disagi ai residenti.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco