Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 146.358.202
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 10 marzo 2021 alle 18:43

Valmadrera: premiati dal Comune 16 studenti meritevoli

Mascherina, gel igienizzante, misurazione della temperatura e distanziamento: una cerimonia sicuramente "al passo con i tempi" quella andata in scena oggi a Valmadrera, con l'Amministrazione Comunale che ha voluto premiare 16 giovani studenti per gli ottimi risultati conseguiti nell’anno scolastico 2019/2020.




Si tratta di Martina Barbieri, Alice Crimella, Benedetta Corti, Matteo Declich, Simone Berva, Rebecca Crimella, Susan Rondinelli, Giulia Sandretti, Edoardo Valagussa, Penda Coulibaly, Francesco Declich, Rebecca Dell’Oro, Anna Galbusera, Letizia Panzeri, Gaia Riva e Silvia Vassena.




Le ragazze e i ragazzi sono stati chiamati, uno alla volta, a ritirare il premio tra gli aneddoti raccontati dal sindaco Antonio Rusconi, accompagnato dal suo vice Raffaella Brioni e da Filippo Perego, responsabile dell’Area Istruzione del Comune di Valmadrera.





“Abbiamo dovuto ridurre il numero delle persone, limitando l’accesso a un solo genitore per ogni studente – ha commentato Rusconi – ma è stato comunque giusto svolgere questo momento perché il vostro impegno, così importante, merita l’ufficialità: altrimenti sembra che le cose belle vengono nascoste, mentre in questo periodo abbiamo bisogno più che mai di farle apparire. È giusto dire che ci sono giovani così bravi, che hanno preso 100 alla maturità o che hanno una media superiore al 9: siete il futuro di questa comunità".




"Bisogna riconoscere il valore dell’istruzione, perché il sapere sarà il nuovo "petrolio": dobbiamo dire ai giovani che ci vuole più istruzione" ha concluso.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco