Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 159.416.394
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 11 marzo 2021 alle 18:06

Politici virtuosi non virtuali

Cara Leccoonline

La petizioni online per Salvare il Magnodeno ha sfondato in pochi giorni le 2000 firme. Top
Anni addietro, 2012/13, Qui Lecco Libera fece lo stesso e presentò osservazioni dettagliate e documentate al Nuovo Piano Cave, serate e video documentari informativi.
Il Comune, con assessori oggi tornati in Consiglio, si dimostrarono silenti e sordi.
Il Comune, oggi, pare addirittura assente.
A tutti i livelli. Assessori, liste, consiglieri.
Qualche neo di questi ha però firmato la petizione
Senza arroganza ma nemmeno ingenuità va ricordato che insieme alle firme di petizioni online, e pure prima, loro dovrebbero:
- Far convocare la commissione consigliare competente, con l'aiuto di altri commissari e del relativo presidente
- Interpellare Assessori e Sindaco per conoscere e contribuire alla redazione della posizione dell'Amministrazione e relativi contributi scritti da far avere alla Provincia titolare delle decisioni. Questa volta prima della scadenza.
- Chiedere l'audizione delle associazioni e dei gruppi anche informali civici, come il Comitato "Salviamo il Magnodeno" promotore della petizione, che da tempo si occupano del tema
- Coinvolgere i tecnici per valutare poi politicamente nel solco delle norme le azioni e gli Atti di salvaguardia, che come singoli consiglieri, gruppo, lista ect possono mettere in campo per poi far deliberare.
- Rendere pubbliche le posizioni proprie e dell'Amministrazione anche attraverso documenti e comunicati
Perché il silenzio è assordante.
Poi ben venga la propria firma online ma a ognuno il suo ruolo.
Abbiamo bisogno di politici virtuosi non virtuali
Paolo Trezzi
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco