Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 137.334.158
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 11 marzo 2021 alle 20:37

Abbadia: don Fabio trasferito in rianimazione, il messaggio di vicinanza di don Vittorio

Don Fabio Molteni
Don Fabio Molteni da questo pomeriggio è ricoverato in rianimazione all'ospedale di Como. La comunicazione arriva direttamente dalla sorella, medico, Paola che puntualizza altresì come il sacerdote, parroco di Abbadia, risponda bene alle cure, invitando fedeli e amici a continuare a pregare per lui.
54 anni, arrivato in paese nel settembre del 2019, don Fabio sta combattendo la sua battaglia contro il covid da fine febbraio: posto inizialmente in isolamento domiciliare dopo aver manifestato i sintomi del contagio, nei giorni scorsi, con l'aggravarsi delle sue condizioni, era stato trasferito in ospedale.
Comunità in apprensione, dunque, per il suo parroco al quale, proprio questa mattina, è stato recapitato un messaggio speciale. Don Vittorio Bianchi, suo predecessore ad Abbadia, ha voluto infatti testimoniargli la sua vicinanza e l'affetto dei parrocchiani. “Caro don Fabio, utilizzo questo strumento per farti giungere un pensiero e la rassicurazione che ti vogliamo bene, tutti. Sono tenuto costantemente informato sul tuo stato di salute, della lotta che stai conducendo in ospedale. Questa epidemia deprecabile ha messo pure in evidenza l'importanza dei valori, difficili da praticare, ma pur sempre valori. Noi preti tante volte ci sentiamo incapaci, qualche volta ci sentiamo isolati e criticati, ma pur sempre certi che il buon Dio ci sostiene e che il popolo nei momenti della verità ci segue e ci ama. Il prete è importante per la Comunità, è pastore e guida. In questi giorni ti è vicino e prega per te, per la tua salute, perché tu possa tornare, perché, ecco ti vuole bene, ti ama nella tua verità profonda, vera: amato dal Signore, scelto da Lui, ministro della Sua ricchezza. Coraggio! Ha dalla tua parte il Signore e il tuo popolo. Un caro abbraccio. A presto”.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco