Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 159.204.279
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 16 marzo 2021 alle 11:30

Olginate-Valgreghentino: l'agente Maggio lascia il Comando della PL, il suo 'bilancio'

L'agente Marco Maggio
La Polizia Locale intercomunale di Olginate e Valgreghentino perde un "pezzo": si avvicina sempre di più, infatti, il trasferimento dell'agente Marco Maggio, che il prossimo 30 aprile lascerà il suo posto per prendere servizio altrove, grazie alla vittoria di un concorso. Unitosi alla "squadra" del Comandante Matteo Giglio il 1° giugno 2018, dopo un'esperienza a Calolzio, si è subito rivelato una figura importante per il territorio dei due paesi e per le rispettive Amministrazioni Comunali, che hanno trovato in lui un professionista preparato, attento e "ambizioso".
"Sono molto soddisfatto di questi anni, in cui sono cresciuto a livello umano e professionale" ci ha detto Marco Maggio. "Credo che, grazie alla collaborazione di tutti, la PL di Olginate e Valgreghentino abbia fatto significativi passi in avanti: abbiamo sempre lavorato in sinergia - tra colleghi, ma anche con gli amministratori, i Carabinieri e le altre forze dell'ordine territoriali - cercando di dare una nuova "impronta" al Comando e ottenendo buoni risultati".
Oltre ai "classici" servizi di Polizia Locale, infatti, negli ultimi anni gli agenti olginatesi hanno portato avanti anche attività "inedite", dai pattugliamenti serali e notturni con l'etilometro al contrasto allo spaccio e alle truffe, tra cui quelle delle false assicurazioni, collaborando altresì con realtà extra territoriali in indagini "insolite" come quella parzialmente conclusa soltanto pochi giorni fa dal Nucleo Operativo di Polizia Giudiziaria della Locale di Sesto San Giovanni, che ha consentito di individuare il presunto capo di una banda di ladri che aveva colpito anche a Olginate nel dicembre scorso.
"La collaborazione con le Istituzioni non è mai mancata" ha proseguito Marco Maggio, con un evidente riferimento anche al patto siglato in Prefettura nel settembre 2019 propedeutico al progetto del Controllo di Vicinato, grazie al quale la PL ha potuto iniziare a tessere ulteriori "relazioni" di prossimità con i cittadini. E poi, un anno fa esatto, l'arrivo della pandemia.
"Anche noi, come Comando, abbiamo dovuto avviare un nuovo tipo di pattugliamento, per verificare il rispetto delle norme, ma soprattutto abbiamo percepito più che mai l'importanza del nostro ruolo, sentendoci un punto di riferimento importante per la comunità in un periodo di generale spaesamento" ha aggiunto Marco Maggio, ricordando come tuttora siano in molti a rivolgersi agli uffici della PL di Olginate e Valgreghentino per chiedere chiarimenti sulle varie restrizioni in vigore, ma anche semplicemente, in molti casi, per trovare un po' di conforto in momenti di difficoltà. "Abbiamo capito di avere un impegno "sociale", incentrato non sulla repressione, ma piuttosto sulla prevenzione e la sensibilizzazione intorno a tante tematiche. Ora che mi appresto a lasciare questo territorio - ha concluso - mi sento quindi di ringraziare tutti i cittadini con cui, in un modo o nell'altro, sono entrato in contatto: se sono cresciuto e migliorato è anche grazie a loro".
Ai due Comuni, ora, spetterà il compito di "rimpiazzare" quanto prima l'agente dimissionario, anche e soprattutto per consentire alla Polizia Locale di portare avanti il positivo percorso degli ultimi anni: l'intenzione sembra essere quella di incrementare le risorse (umane) a disposizione, per affiancare il Comandante Matteo Giglio e i colleghi Francesco Carroccio, Fabrizio Malighetti ed Enrico Sacchi.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco