Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 121.262.215
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/05/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 15 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Mercoledì 24 marzo 2021 alle 18:01

Cambia Calolzio sulla campagna vaccinale fermata al Lavello

La vaccinazione è un bisogno trasversalmente sentito da tutti, indipendentemente dalla formazione politica.  I medici e gli infermieri  non chiedono ai cittadini per chi votano  per  poi decidere se rientrano o meno  tra i sostenitori del loro partito e vaccinarli. Medici ed infermieri  spiegano, rispondono ai dubbi, ma vaccinano tutti senza scandagliarne la collocazione politica. Ciò per dire che la sanità pubblica ha un grande valore per tutti che va difeso da tutti.  Purtroppo però le continue aspettative deluse dalla Regione Lombardia, come questa di  non procedere alle vaccinazioni presso il palazzetto dello sport del Lavello,  fanno molto, molto male . Non ci si dica che questo  è dovuto alla carenza di vaccini. Basti pensare a quante e quante migliaia di dosi non sono state utilizzate e sono anche state buttate in questi giorni in molti centri provinciali per l’approssimazione della piattaforma per le prenotazioni.
Diego Colosimo - Grusso Civico Cambia Calolzio
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco