• Sei il visitatore n° 175.503.051
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 01 aprile 2021 alle 19:21

Lecco, Ospedale Manzoni: uovo pasquale in dono dagli Alpini ai bambini della Pediatria

Nel pomeriggio di oggi, nell'ambito della campagna "L’uovo dal cuore alpino" promossa a livello nazionale dall'ANA, la sezione di Lecco delle Penne Nere ha regalato ai piccoli ospiti del reparto di pediatria dell'ospedale Manzoni un uovo pasquale, replicando un gesto già fatto nelle ore precedenti al Mandic di Merate.


La consegna all'Ospedale Manzoni di Lecco e, sotto, al Mandic di Merate



Il dolce pensiero - di cioccolato fondente e al latte - è stato confezionato in una carta a marchio ANA. All’interno una simpatica sorpresa che prende spunto da una cartolina storica inviata dal fronte, quella della "giovane vedetta alpina” che con i suoi valori insegna a rivolgere lo sguardo al futuro sempre con fiducia e coraggio, nonostante le avversità. La consegna è avvenuta alla presenza del Dottor Roberto Bellù, di Dino Sala, consigliere sezionale dell'ANA di Lecco, e di Pinuccio Dajelli, coordinatore della Protezione civile.

VIDEO


"Un gesto semplice ma importante" ha commentato il presidente degli Alpini Marco Magni. "Voglio rivolgere il mio ringraziamento a tutto il personale sanitario e medico, ai tecnici e a tutti coloro che lavorano negli ospedali, oltre che a tutte le persone che avendo avuto notizia di questa nostra iniziativa hanno comprato l'uovo di Pasqua in modo da permetterci di regalarlo ai bimbi. Un pensiero va anche ai miei alpini, senza dimenticare i nostri volontari di Protezione civile che qui a Lecco hanno fatto tanto in silenzio ma sempre in modo concreto e senza mai uscire dalle righe".


Dino Sala e il Dottor Roberto Bellù


Pinuccio Dajelli e Marco Magni

"I bambini sono stati risparmiati dal virus, ma non dalle sue conseguenze indirette come il lockdown" ha aggiunto il Dottor Roberto Bellù, Primario del Dipartimento Materno Infantile dell'ASST di Lecco. "La mancanza di socializzazione ha fatto "esplodere" una serie di problemi che li stanno colpendo duramente, siamo molto impegnati su questo fronte. Un gesto come questo fa sentire che la società civile è vicina. Il ringraziamento va anche agli operatori al fianco di tutti i bambini che stanno soffrendo questa situazione, anche quelli non ricoverati. Abbiamo proprio bisogno di questi piccoli e semplici gesti".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco