Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 119.625.609
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/04/2021
Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 16 µg/mc
Lecco: v. Sora: 16 µg/mc
Valmadrera: 18 µg/mc
Scritto Martedì 06 aprile 2021 alle 15:33

Over 80 e vaccini, De Capitani 'in visita' all'ATS: ''Presenterò un esposto''

"Nei prossimi giorni presenterò un esposto alla Procura della Repubblica di Monza sulla vicenda". Questa la presa di posizione del sindaco di Pescate Dante De Capitani a seguito della visita odierna alla sede di ATS Brianza, dove aveva promesso di presentarsi in assenza di risposte "convincenti" alle sue richieste in merito allo svolgimento della campagna vaccinale anti Covid, e in particolare ai nominativi degli "over 80" del paese in lista.


Dante De Capitani, Miriam Lombardi, Elio Valsecchi

"Al Direttore generale Silvano Casazza, molto gentile e cortese, ho ribadito il motivo per cui si rende necessario a mio avviso dare ai sindaci questo elenco" ha spiegato De Capitani, recatosi a Monza con il suo vice Elio Valsecchi e i consiglieri Miriam Lombardi e Carlo Aldeghi. "Il Direttore mi ha ripetuto anche a voce - dopo la lettera del 31 marzo scorso - quali sono i motivi ostativi che non permettono ad ATS Brianza di presentare quei dati, pur avendoli a disposizione (la mancanza di indicazioni specifiche sul tema, già oggetto di interlocuzione tra ANCI e il DG del Welfare, ndr.)".
"Pur comprendendo la posizione di Casazza che in questa vicenda non ha autonomia ma risponde direttamente alla Regione - ha proseguito il sindaco di Pescate - ho ribadito che con questa decisione mi è stata tolta la possibilità di aiutare i miei cittadini più fragili, nonchè di coordinare iniziative di sostegno nel frangente: in sostanza, non sono stato messo nella condizione di adempiere al mio ruolo di responsabile della sanità pubblica locale. Alla luce di questo, ritenendomi danneggiato nella funzione istituzionale che svolgo, ho preannunciato la mia volontà di produrre una segnalazione a riguardo. Nei prossimi giorni presenterò un esposto alla Procura della Repubblica di Monza sulla vicenda".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco