Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 121.261.536
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/05/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 15 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Mercoledì 07 aprile 2021 alle 15:13

Calolzio: è scomparsa a 94 anni Lidia Berizzi, 'storica' professoressa alle Medie

Lidia Berizzi
I suoi primi alunni sono ormai nonni, ma non per questo hanno dimenticato i suoi insegnamenti, la sua passione per il mondo della scuola che per lei non era mai stata soltanto un lavoro. Si è spenta nelle scorse ore all'età di 94 anni Lidia Berizzi, "storica" professoressa di educazione tecnica all'Istituto Comprensivo di Calolzio (Secondaria di primo grado), dove ha prestato servizio per più di tre decenni dopo un inizio di carriera a Milano.
"In cattedra è sempre stata molto apprezzata e benvoluta: ne abbiamo avuto l'ennesima conferma anche oggi, dai tanti messaggi di cordoglio giunti dai suoi ex colleghi e alunni, che la portano nel cuore anche a distanza di anni" ha commentato, commosso, il figlio Alberto Sgrò, che ha "ereditato" la passione della mamma diventando a sua volta insegnante di musica nello stesso Comprensivo di Calolzio.
Lidia Berizzi era conosciutissima sul territorio della Valle San Martino, a cui era profondamente legata: al lavoro in classe, infatti, aveva affiancato anche quello nell'agenzia assicurativa di famiglia, facendosi apprezzare da tutti i clienti per la sua gentilezza e disponibilità. "Aveva un carattere molto aperto e una bella dialettica, era sempre pronta a scambiare quattro chiacchiere" ha ricordato ancora il figlio. "Del resto con lei si poteva parlare di tutto, dalla politica alla cultura ai fatti quotidiani. Aveva molti interessi e amava restare informata sugli eventi: è stato così fino a poche settimane fa, non ha mai perso il suo spirito e la sua curiosità".
Oltre ad Alberto, la professoressa Lidia Berizzi lascia anche il figlio Salvatore, la nuora Elena e la nipote Elisa. I funerali si svolgeranno domani, giovedì 8 aprile, alle ore 15.00 nella Chiesa Arcipresbiterale di Calolzio, dopodichè il feretro sarà accompagnato al cimitero locale.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco