Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 119.628.184
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/04/2021
Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 16 µg/mc
Lecco: v. Sora: 16 µg/mc
Valmadrera: 18 µg/mc
Scritto Giovedì 08 aprile 2021 alle 08:24

Valgreghentino piange Romano Spreafico, 'colonna portante' di Parrocchia e Oratorio

La comunità di Valgreghentino perde un'altra delle sue figure più rappresentative. Si è spento nella giornata di mercoledì 7 aprile all'età di 80 anni Romano Spreafico, "colonna portante" della Parrocchia e dell'Oratorio dove da sempre era una presenza fissa, un punto di riferimento per tutte le iniziative che, in un modo o nell'altro, "dovevano passare da lui prima di essere realizzate".


Romano Spreafico

Di professione bancario, una volta in pensione si era messo completamente, ancor più di prima, al servizio della comunità religiosa, occupandosi in prima persona di tutte le attività della Parrocchia di San Giorgio e in particolare del Santuario di Dozio, di cui era l'instancabile "custode": era sempre lui, infatti, a garantire l'apertura della chiesetta e del bar nell'area esterna immersa nel verde, una piccola oasi di pace a cui era profondamente legato. Fin dai tempi di don Alfredo Zoppetti e per più di trent'anni, Romano Spreafico è stato inoltre responsabile dell'Oratorio "Beato Cardinal Schuster", prima di cedere gradualmente il passo alle "nuove leve" che comunque ha sempre affiancato.
"Era lui a pensare a tutto, qualsiasi attività può essere ricondotta a lui" hanno ricordato con affetto i ragazzi del GSO guidato da Cristian Colombo, che hanno voluto rivolgergli un pensiero di ringraziamento per il suo lungo impegno a favore della comunità. "Quando si parlava di vacanze estive, di campeggio, si parlava di Romano: se l'organizzazione risultava perfetta era solo grazie a lui, che metteva tutte le sue energie in questi incarichi, come in qualsiasi cosa riguardante il nostro Oratorio tra cui il torneo estivo a favore delle popolazioni africane".


Romano Spreafico con l'attuale sindaco Matteo Colombo e due sacerdoti africani presso il Santuario di Dozio

Assiduo sostenitore delle missioni in Burkina Faso per cui a Valgreghentino vengono tuttora promosse diverse raccolte fondi, Romano Spreafico si era più volte recato personalmente nel Continente Nero per portare i contributi "racimolati" in paese e aiutare le comunità locali in importanti interventi come quelli per la costruzione di chiese e scuole, mantenendo stretti contatti con il Cardinale Philippe Ouedraogo e altri religiosi attivi sul posto che cercava di incontrare durante le loro visite periodiche in Italia.
"Nel suo piccolo, resterà sicuramente nella storia del nostro paese" ha concluso Cristian Colombo a nome del GSO e dell'intera comunità di Valgreghentino, dove la notizia della sua scomparsa si è subito diffusa suscitando profondo cordoglio.
Romano Spreafico lascia i nipoti Stefano e Ildefonso con Stefania, le pronipoti Matilde, Cecilia e Angelica, il cognato Pierino e il resto dei famigliari. I funerali saranno celebrati venerdì 9 aprile alle 10.30 nella Chiesa Parrocchiale di Valgreghentino.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco