• Sei il visitatore n° 164.406.685
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 11 aprile 2021 alle 15:42

Lecco: tra i 300 di San Siro per il video di un trapper rispunta anche il 'nostro' Baby Gang

A Lecco i più (attempati, perchè forse tra i giovanissimi già era noto viste le visualizzazioni ottenute dai suoi video fruibili online) lo hanno sconosciuto lo scorso ottobre grazie... alla Polizia. Baby Gang - al secolo Zaccaria Mourad, classe 2001, nato in città da padre egiziano e madre marocchina - era stato individuato dagli uomini della Squadra Mobile del vicequestore aggiunto Danilo Di Laura quale perno dell'attività investigativa - con l'indagine che, non a caso, porta il suo nome - che ha portato al deferimento all'autorità giudiziaria di una decina di soggetti - il nostro incluso - per reati quali l'apologia di reato e/o il porto illegale di armi in luogo pubblico.  Ciò - su delega del sostituto procuratore Giulia Angeleri - dopo la diffusione in internet di clip musicali registrate in spazi quali viale Turati, l'ex Piccola o la stazione di Calolzio inneggiati allo spaccio e all'odio nei confronti di "caramba" e divise varie, con tanto di giubbotti antiproiettile e fucili mitragliatori, tipo AK 47, in bella mostra. Il tutto alla presenza di decine di giovanotti, per lo più immigrati di seconda generazione, chiamati a raccolta per sostenere da "comparse" la narrazione del filmato. E proprio un assembramento a tale scopo - ovviamente non autorizzato, in tempi di restrizioni imposte dal contenimento del coronavirus - ha riportato agli onori delle cronache Baby Gang.

Sarebbe da attribuito proprio al lecchese - ripreso anche in più video amatoriali comparsi poi sempre in rete - l'ordine "Raga, se arrivano gli sbirri nessuno scappa" impartito ieri pomeriggio ai partecipanti del raduno convocato via Instagram da un altro trapper emergente Amine Ezzaroui in arte "Neima Ezza", diciannovenne di origini marocchine. "Ore 16, Piazzale Selinunte, San Siro". Hanno risposto in 300, per far da "quinte" ad un nuovo pezzo. Oltre a... Polizia e Carabinieri poi bersagliati dal lancio di oggetti, nei momenti più caldi dello "sgombero", chiusosi - parrebbe - senza nemmeno un fermato o un ferito. Per l'identificazione dei presenti, probabilmente, torneranno utili i filmati. "La bocca fra, cucita davanti ai madama" l'invito, in ogni caso, contenuto nell'ultimo singolo di Baby Gang, pubblicato solo una manciata di giorni fa, il 31 marzo. Con, neanche a dirlo, già migliaia di visualizzazioni.
Articoli correlati:
22.12.2020 - Droga dopo i video di 'Baby Gang': condannato a 3 anni e mezzo
15.12.2020 - 28enne in cella per droga dopo 'Baby Gang': per problemi tecnici salta il processo
29.10.2020 - Droga a casa e nell'armadietto al lavoro: resta in carcere il 28enne arrestato dopo il video in cui sgommava alla Piccola con 'Baby Gang' armato di AK47
28.10.2020 - Esaltavano lo spaccio e il consumo di droga brandendo armi. I video sui social inguaiano dieci giovani di una 'Baby Gang'
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco