Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 121.003.131
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/05/2021
Merate: 22 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Lunedì 03 maggio 2021 alle 18:53

Lecco-Varenna: nuovi raggiri, il re delle truffe ancora in aula

Altra comparizione in tribunale davanti ad un giudice per G.V., il sondriese classe 1950 meglio conosciuto come il “re delle truffe”, attualmente in carcere a Parma avendo un conto da saldare con la giustizia di cinque anni e sei mesi di reclusione, una pena accumulata commettendo, neanche a dirlo, diverse "fregature". Negli anni si era spacciato per imprenditore, giornalista, banchiere e creando anche numerosi alias in base al raggiro che aveva progettato. Anche a Lecco e Varenna pare che il truffatore trasformista abbia messo a segno alcuni colpi tra maggio e luglio del 2018 a danno di tre donne, anche stavolta utilizzando tre nomi inventati. Secondo una tesi accusatoria ancora tutta da confermare, pare che il 71enne abbia raggirato una donna fingendosi consulente di impresa, inducendola a farsi consegnare una somma di 337 euro con il pretesto di dover pagare delle marche da bollo e 700 euro a titolo di rimborso per un pagamento di fornitura telefonica. Nel secondo caso invece avrebbe stipulato un contratto di locazione sotto falso nome e nel terzo avrebbe fatto credere di assumere a servizio una signora e si sarebbe fatto consegnare vestiario per una cifra di circa 1500 euro fingendo di doversi recare a Los Angeles ad una festa.
Nella prima udienza odierna al cospetto del giudice Giulia Barazzetta si sono esclusivamente costituite le parti. I primi testimoni saranno escussi il prossimo 29 ottobre davanti alla nuova collega che giungerà a Lecco dopo l’estate.
B.F.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco