Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 141.827.349
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 28 maggio 2021 alle 18:35

Lecco: i ciclisti guanelliani in Val Chiavenna, poi a Valmadrera con Saronni

Beppe Saronni e Francesco Moser
Il gruppo dei ciclisti guanelliani guidato da don Agostino Frasson ha pedalato oggi sul tracciato della 19^ tappa del Giro d’Italia, da Abbiategrasso ad Alpe Mera. Come già reso noto alla partenza del percorso, per rendere omaggio alle vittime della funivia del Mottarone e rispettare il lutto di tutto il territorio, l’organizzazione del Giro ha deciso di modificare la tratta, evitando la salita al Mottarone e non scendendo poi su Stresa.
Il gruppo lecchese ha sostato in località Giniese per un significativo omaggio alle vittime, con momenti di raccoglimento e di preghiera. Nella giornata di domani, per la 20^ tappa con partenza da Verbania, la sveglia sarà all’alba, prima delle ore 6. E’ previsto infatti un tracciato di 160 chilometri che porterà i ciclisti sulla salita impegnativa del San Bernardino e poi nel cuore della Val Chiavenna.
La giornata ciclistica avrà poi un’importante appendice in serata presso la cascina Guanella di Valmadrera. E’ previsto, alle 20, un incontro di riflessione e di bilancio sul Giro d’Italia dopo le impegnative tappe di montagna e prima della frazione finale, con arrivo in piazza Duomo a Milano.
All’incontro di domani sera presso la cascina Guanella hanno assicurato la loro presenza Beppe Saronni, non dimenticato vincitore del Giro d’Italia e di altre classiche, con i giornalisti Beppe Conti ed Andrea De Luca. Saronni potrà anche ricordare che sulle strade cittadine lecchesi nel 1978 e nel 1983 ha vinto due edizioni del Criterium Ciclistico Banca Popolare di Lecco, svoltosi in circuito nella zona di viale Turati. Nel 1980 conquistò il 2° posto, superato in volata da Francesco Moser, mentre nell'83 lo precedette, vincendo. Le edizioni di questa gara sono state solo tre - 60 giri per un totale di 108 chilometri - e hanno visto trionfare, dunque Saronni due volte e Moser una. Anche quest’ultimo gran premio BPL è da ricordare nella storia del ciclismo lecchese.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco