• Sei il visitatore n° 183.181.423
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 01 giugno 2021 alle 08:25

Valmadrera: in Consiglio via libera alla nuova caserma dei VVF e alle telecamere al camposanto

Due nuove telecamere al cimitero di via Belvedere - per porre fine all’annoso problema dei furti in zona e garantire ulteriore sicurezza in città - nonché la realizzazione della caserma dei Vigili fel Fuoco in via Casnedi, struttura a cui sarà destinato un milione e mezzo di euro derivante dall’avanzo di bilancio, spendibili in seguito all’approvazione del consuntivo. Questi i temi “caldi”, che hanno ricevuto il via libera nel corso della seduta consiliare di ieri a Valmadrera.
La prima in presenza, da un po’ di tempo: “Dopo la richiesta fatta alla Prefettura per poter svolgere questa riunione consiliare dal vivo, e la conseguente autorizzazione, mi sento di parlare di un ottimo segnale ai fini della ripresa – ha commentato in apertura di seduta il sindaco Antonio Rusconi - Auspico che, grazie all’efficace campagna vaccinale avviata – e di cui sono uno strenuo sostenitore – la situazione possa migliorare ulteriormente e I reparti ospedalieri Covid siano presto vuoti”. Rusconi proprio nei giorni scorsi aveva commentato sulla sua pagina pubblica la necessità di una vaccinazione capillare, a suo dire obbligatoria, specie tra i più giovani, per accedere alla Polisportiva, e tra i più anziani, per entrare nella RSA “Opera Pia Magistris”. “Non è una scelta di libertà personale, dal momento che col rischio di nuove varianti e alla luce dell’esperienza dell’ultima fase acuta di pandemia, non ci si può permettere una percentuale intorno al 18% di non vaccinati”, aveva commentato in tale occasione il primo cittadino.

Venendo ai punti principali all’ordine del giorno, il Rendiconto della Gestione 2020 è stato approvato, seppur con i voti contrari delle minoranze: “Per far fronte alla situazione pandemica, oltre alle esenzioni dai tributi, speravamo in un contributo di circa 2.000/2.500 euro ad esercenti e commercianti, che sarebbe stato assolutamente possibile, date le nostre risorse – ha commentao Alessandro Leidi della Lega – Anzi, li avrei considerati una spesa in conto capitale, perché avremmo investito nelle nostre attività. Speravamo in una azione politica più inciva”. Gli ha fatto eco Guido Villa di “Ascolto Valmadrera: “Non dobbiamo far altro che prendere atto dell’importo alto del residuo di cassa: ritieniamo pertanto che questo residuo avrebbe dovuto spingere l’Amminsitrazione ad essere più coraggiosa e lungimirante e ad effettuare più spese in conto capitale pensando al futuro”. Non è tardata ad arrivare la risposta del primo cittadino Rusconi: “8 milioni di euro d’avanzo non sono pochi, ma comunque non si possono usare tutti in un unico mandato. Altrimenti, la prossima amministrazione potrà effettuare solo manutenzioni. Ci vuole moralità anche in questo: uno non pensa solo a governare per sé, ma a fare in modo che anche chi verrà dopo di lui abbia una possibilita’ di investire e avere dei progetti”, ha ribadito.
E proprio grazie all’approvazione del consuntivo, il Comune di Valmadrera procederà all’appalto per l’esecuzione di un progetto standard, da realizzare con l’assenso del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, di una nuova caserma dei Vigili del Fuoco: il costo complessivo dell’investimento si aggira attorno al milione e mezzo di euro e deriverà interamente dall’avanzo.
Si è poi passati alla discussione della prima variazione al bilancio 2021: ammonta a 5.500 euro e prevede, appunto, l’installazione di due telecamere esterne che faranno da deterrente per i furti all’esterno del camposanto – specie dopo che, qualche mese fa, il chiosco ha subito un furto con scasso - oltre che dell’odioso fenomeno della sottrazione di fiori e lumini dalle tombe. La prima telecamera sarà posizionata in modo tale da inquadrare l’ingresso del cimitero e il chiosco; la seconda, invece, permetterà di controllare il piazzale più “basso”, bersagliato ben cinque volte dai ladri. Tra le altre variazioni i 140.000 euro dalla Regione Lombardia, di cui 110.000 per la messa in sicurezza del Centro Culturale Fatebenefratelli, su cui le minoranze si sono dette contrarie e non sufficientemente informate, e 30.000 per il ripristino dell’agibilità della Scuola dell’Infanzia Paolo VI; sono entrati da alienazione 12.000 euro per il terreno a confine del Rio Torto: 2.000 verranno accantonati, 10.000 previsti come manutenzione straordinaria delle strutture e delle aree verdi dello stesso parco. Tra le entrate straordinarie anche 9.000 di contributo per le case di riposo dalla Fondazione Comunitaria del Lecchese, a cui si aggiungono 5.000 euro stanziati dall’Amministrazione per dar vita a momenti di convivialità tra gli utenti della RSA e i parenti. All’elenco si aggiungono, infine, 15.000 euro di attrezzature per servizi culturale (tra cui un parco aperto per spettacoli). La variazione è stata approvata con il voto contrario delle opposizioni.
M.C.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco