Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 146.416.258
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 03 giugno 2021 alle 19:32

Mandello: 42enne soccorsa in 'codice rosso' dopo essere stata colpita al capo dal compagno

Una donna di 42 anni è stata soccorsa in codice rosso nella serata odierna a Mandello del Lario dopo essere stata vittima - secondo una prima ricostruzione dell'accaduto raccolta sul posto sentendo i vicini - della furia cieca del compagno che, nella loro abitazione di Olcio, avrebbe infierito su di lei provocandole un trauma cranico. L'allarme è scattato qualche minuto dopo le 18, con l'intervento di sanitari e forze dell'ordine richiesto dai dirimpettai che, dopo aver udito le urla provenienti dall'appartamento di proprietà della parrocchia assegnato alla coppia, di origini partenopee, si sono trovati dinnanzi la poveretta in una maschera di sangue. La 42enne sarebbe riuscita infatti a uscire dalle stanze teatro del pestaggio, come dimostrato anche dalle tracce ematiche sul muro del caseggiato.
Avrebbe parlato di un tubo metallico brandito dall'uomo nei confronti di sua madre, la figlia della donna presente nell'alloggio al momento della mattanza (non in casa, invece, parrebbe, i suoi fratelli minori, frutto della relazione tra la vittima e il suo aggressore). In via Ezio Moioli, uno delle stradine della frazione, si sono portati a sirene spiegate automedica e ambulanza oltre a Polizia Locale e Carabinieri. I sanitari hanno preso in carico la signora, trasferendola poi, dopo averla stabilizzata, in ospedale in condizione critiche. In corso l'escursione del compagno, rimasto in posto all'arrivo delle divise. Alle forze dell'ordine il compito di ufficializzare l'accaduto. 

Seguono aggiornamenti
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco