Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 146.407.429
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 06 giugno 2021 alle 20:26

Lecco: in tre 'accerchiati' da una banda di ragazzini, rissa serale in Piazza Affari

Foto di repertorio di un altro intervento della Polizia
in Piazza degli Affari
Dalle parole sono passati ai fatti. E da un confronto alla pari, in un attimo gli italiani si sono trovati in netta minoranza, circondati da almeno una decina di soggetti - non mossi certo da buone intenzioni - di origini prevalentemente straniere. Ennesima rissa in città. E' successo ieri sera, con i soccorsi allertati qualche minuto dopo le 22. Ed anche in questo caso il parapiglia ha avuto quale location il centro. L'aggressione si è consumata infatti in piazza degli affari, ai piedi dunque della torre che sarà sede del "nuovo" Tribunale di Lecco. Come sempre a riscaldare gli animi parrebbero essere stati "futili motivi", forse legati a una questione di parcheggio. Parrebbe infatti che i giovanissimi stranieri abbiano chiesto agli italiani già in auto - quattro in tutto, di cui uno poi non è sceso - di avere del denaro, tirendo quella zona di Lecco "loro". Non pronti a scendere a compromessi, due ventottenni e un amico un anno più grande, tutti residenti nella cintura cittadina,  avrebbe risposto a tono lasciando l'abitacolo e finendo poi per essere accerchiati da altri membri del branco, intervenuti per dare man forte a chi aveva acceso la miccia. Urla, spintoni e sangue. Dieci, quindici, forse - a detta delle vittime - anche venti contro tre. All'arrivo delle divise, neanche a dirlo, gli unici presenti erano i picchiati, poi presi in carico dai sanitari per i controlli del caso e la refertazione in Pronto soccorso. Avrebbero subito traumi lievi - tra testa, denti e uno solo anche ad un occhio - ma ovviamente non hanno rinunciato a presentarsi poi quest'oggi in Questura per sporgere denuncia. Un aiuto per le indagini potrebbe arrivare dalle telecamere di videosorveglianza presenti sulla piazza. C'è da constatare però che nemmeno gli occhi elettronici hanno fatto da deterrente ad un episodio di violenza gratuita che va ad allungare un già corposo elenco di fatti analoghi.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco