Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 125.175.827
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/06/2021
Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 25 µg/mc
Lecco: v. Sora: 22 µg/mc
Valmadrera: 28 µg/mc
Scritto Lunedì 07 giugno 2021 alle 08:49

Lecco: il 9 la presentazione del libro di Giulio Boscagli

Ragazzi degli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso, ragazzi d’oggi. Tutti dentro la storia di GS. Saranno loro i protagonisti della serata di presentazione del libro “Quella baldanza ingenua. Da Gioventù Studentesca a Comunione e Liberazione: Lecco 1955-1968”, scritto da Giulio Boscagli e pubblicato presso Teka Edizioni per conto del Centro Culturale Alessandro Manzoni e della Compagnia delle Opere Lecco-Sondrio.
L’appuntamento è per mercoledì 9 giugno alle ore 21 presso la Sala Ticozzi di via Ongania 4 a Lecco: all’incontro parteciperanno con modalità diverse lo stesso Boscagli, che sintetizzerà significato e contenuti dell’opera; il cardinale Angelo Scola (videocollegamento), arcivescovo emerito di Milano e presidente della GS lecchese negli anni Sessanta; madre Rosaria Spreafico (videotestimonianza), originaria di Annone e badessa del monastero Trappiste di Vitorchiano (Viterbo), pure giessina della fine anni Sessanta; infine Elena Sala, liceale diciottenne dell’attuale Gioventù Studentesca.



Coordinati da Gianluca Bezzi, presidente del Centro Culturale Manzoni, gli ospiti racconteranno della loro esperienza dentro la storia di GS e dell’incontro con una comunità cristiana capace di cambiare radicalmente la loro vita, cercando di cogliere anche il peso che quella storia ha avuto per tante generazioni di lecchesi incidendo pure sulla comunità ecclesiale oltre che sulla realtà sociale e culturale della città. Sempre nel segno di quella baldanza ingenua che Giulio Boscagli ha descritto nel suo libro dopo una puntigliosa ricerca archivistica e pubblicistica, e grazie anche ad una ricca serie di testimonianze dei protagonisti di quella vicenda. Una vicenda che non è esaurita, ma continua ancor oggi dentro l’esperienza di Comunione e Liberazione e di Gioventù Studentesca, segnate dalla guida e dal carisma dell’iniziatore don Luigi Giussani.
L’incontro in Sala Ticozzi prevede presenze limitate in rispetto delle disposizioni anti Covid: per accedere alla serata occorre dunque prenotarsi (sino ad esaurimento posti) inviando una mail a ccam.lecco@gmail.com; è comunque prevista una diretta streaming sui canali social (YouTube e Facebook) del Centro Culturale Alessandro Manzoni.
“Quella baldanza ingenua. Da Gioventù Studentesca a Comunione e Liberazione: Lecco 1955-1968” è in vendita presso le principali librerie ed edicole cittadine, ma può essere acquistato anche sul sito di Teka Edizioni e presso i maggiori store online. Mercoledì 9 sarà a disposizione anche in Sala Ticozzi.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco