Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 125.175.010
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/06/2021
Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 25 µg/mc
Lecco: v. Sora: 22 µg/mc
Valmadrera: 28 µg/mc
Scritto Martedì 08 giugno 2021 alle 16:43

Lecco: con il CFPA di Casargo il pranzo è servito, inaugurato il ristorante Didaktico

Si vede, naturalmente, che sono giovani, giovanissimi. Perciò si intuisce siano ai primi passi. Mica lo diresti, altrimenti: servizio attento e discreto, diremmo impeccabile. Sono i migliori del loro corso, sono i ragazzi dell'Alberghiero di Casargo che il tradizionale tirocinio - «il contatto diretto con il mondo del lavoro e la clientela» si spiega - lo svolgono nel ristorante "Didaktico" promosso dalla stessa loro scuola (appunto il Centro di formazione professionale valsassinese) quale banco di prova per gli allievi, sotto la direzione del manager Mauro Ferrari, dello chef Fabio Moriconi e del maître Francesco Borghetti.

Il taglio del nastro con Marco Galbiati e l'assessore regionale Melania Rizzoli

Il ristorante è aperto da una settimana nel rione lecchese di San Giovanni, nei locali di quello che è stato "Il Porticciolo 84", per anni punto di riferimento dell'alta cucina nella nostra città. Ed esperienza alla quale gli "eredi" guardano peraltro con attenzione non solo per via del menù a base di pesce, ma anche perché tra gli obiettivi dichiarati vi è la conquista di una stella Michelin.

Intanto, però, "Didaktito" vuole essere un "segnale", la testimonianza concreta della ripartenza nella stagione del covid che ha visto tra le categorie maggiormente in sofferenza proprio quella della ristorazione.
I primi giorni hanno già fatto registrare il tutto esaurito e oggi - 8 giugno - è avvenuta l'inaugurazione ufficiale con il taglio del nastro da parte dell'assessore regionale formazione e lavoro Melania Rizzoli che, ha sottolineato la bontà della formazione professionale lombarda.

Un antipasto di salmone marinato, melanzana con coda di mazzancolle e polipo; piatto principale, un risotto al burro d'ostrica con purea di piselli e limone biologico; infine, una creme brulée con insalatina di fragole: questo il menù della cerimonia inaugurale che, riguardando un ristorante, non poteva certo non concludersi con le gambe sotto il tavolo.

Presenti al battesimo ufficiale, il presidente della scuola alberghiera Marco Galbiati: sua l'idea di questo ristorante germogliata con il pensiero continuamente rivolto al figlio quindicenne Riccardo, allievo a Casargo con l'idea di diventare chef e che invece il destino fermò poco più di tre anni fa per un malore fatale che lo sorprese sulle piste da sci dell'Aprica; il direttore Marco Cimino che ha ricordato le altre iniziative in cantiere quali la gestione del bar-ristorante di Lariofiere a Erba e l'apertura di un albergo didattico a Casargo che sarebbe la prima scuola di "hôtellerie" in Italia; il presidente provinciale Claudio Usuelli («Questo è un punto di arrivo che deve anche essere un punto di ripartenza»); il sindaco di Casargo Antonio Pasquini («La nostra è la migliore scuola di formazione professionale della Lombardia ed è volano per il turismo dell'intero territorio) e quello lecchese Mauro Gattinoni («Un esempio di come le cose si possano fare bene») con l'assessore Giovanni Cattaneo.
Dario Cercek
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco