Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 125.168.302
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/06/2021
Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 25 µg/mc
Lecco: v. Sora: 22 µg/mc
Valmadrera: 28 µg/mc
Scritto Mercoledì 09 giugno 2021 alle 11:53

Lecco: Annamaria Formigoni 'passa' la direzione della primaria Pietro Scola a Marta Frizzi

34 anni di lavoro ininterrotto, 1.500 bambini e bambine incontrati, dal 1983. Nei numeri (ma ovviamente non solo) la carriera - che è diventata anche vita - di Annamaria Formigoni arrivata a cedere la presidenza della “sua” primaria Pietro Scola. A partire dal prossimo anno scolastico, infatti, la storica direttrice cederà il posto alla collega e amica - come lei stessa l’ha definita - Marta Frizzi.

Marta Frizzi e Annamaria Formigoni

“Sono entrata nella scuola nel 1970 e negli anni ottanta è maturato, dentro di me che ero insegnante e madre, il desiderio che i miei figli e i figli dei miei amici potessero vivere una realtà diversa da quella che come insegnante vivevo nella statale”.
Così comincia il percorso che porterà alla nascita della scuola secondaria di primo grado Massimiliano Kolbe, a cui ha fatto seguito la Pietro Scola, la primaria lecchese attualmente più popolosa nel comune di Lecco con 275 iscrizioni. Un percorso che scaturisce dalla volontà di dare importanza ad uno sguardo particolare, “lo stesso sguardo che io avevo sentito su di me fin dai primi anni delle superiori, conoscendo la figura di don Giussani. Uno sguardo totale, che guardasse all’umanità del ragazzo e al destino grande cui ciascuno è chiamato”.

Immagini della festa di saluto a Annamaria Formigoni organizzata a scuola ieri mattina

Dal 1983, con 9 bambini e bambine iscritti, fino ad oggi con quasi 300 iscrizioni. Una storia che ha visto la Pietro Scola nascere innanzitutto come “scuola famigliare perché chi arriva viene accolto in una grande famiglia. Inoltre, c’è un corpo insegnanti che è uno zoccolo duro, con me da 25 anni, grazie al quale è stato possibile creare un clima educativo, di collaborazione e di sostegno, rendendo la Pietro Scola oggi una realtà culturalmente ed educativamente presente in città”.
Con l’inizio del nuovo anno scolastico, a settembre, Annamaria Formigoni ha pensato di lasciare il suo posto “perché fosse chiaro che quest’opera non è di Annamaria, bensì di una realtà di insegnanti, genitori, famiglie che la sostengono e la possono portare avanti con questo spirito”. Una parola è stata spesa anche nei riguardi di Marta Frizzi, colei che da settembre la sostituirà nel ruolo di direttrice, la quale “non è solo una collaboratrice ma anche una grandissima amica e in questo sta il bello di questa scuola: l’umanità non è solo tra bambini ma cresce ed è una possibilità anche per noi adulti”.

Ha parlato invece di onere e onore Marta Frizzi, insegnante alla Scola dal 1996: “la mia passione per questo lavoro è cresciuta lavorando gomito a gomito con Annamaria e con le altre colleghe e in questi giorni mi è apparso chiaro che questa decisione è venuta dall’esperienza: aderire quotidianamente alla carriera significa anche questo”.
Tra i momenti più belli Annamaria Formigoni ha citato gli incontri - ripetuti negli anni - con il cardinale Angelo Scola, al cui fratello è intestata la scuola, nella consapevolezza, però, che “in questi 34 anni ho sempre trovato una grandissima gioia perché i bambini sono una fonte continua di sorpresa, è possibile imparare da loro e potersi così spalancare a tutto”. 

Un saluto e un ringraziamento è giunto anche da Dionigi Gianola in rappresentanza del Cda della cooperativa sociale Nuova Scuola che comprende le tre strutture paritarie di Rancio (Kolbe, Scola e Leopardi), a cui sono iscritti 650 ragazzi e ragazze. “Volevamo cogliere l’occasione per ringraziare pubblicamente Annamaria Formigoni per l’immenso lavoro fatto in questi 34 anni, per aver contribuito alla formazione e all’educazione di centinaia di bambini”. Un contributo che non terminerà, però, a partire dal settembre prossimo perché, come affermato da Gianola, “Annamaria ha accettato di rimanere coinvolta nel consiglio di amministrazione e soprattutto di rimanere presente a scuola in una veste di consigliera per accompagnare il lavoro degli attuali dirigenti”.
Un saluto è stato infine fatto anche a Paola Perossi, dirigente del liceo Leopardi e a Francesco Riva, preside della Massimiliano Kolbe, i quali, insieme a Marta Frizzi, avranno le redini dei tre istituti di Rancio a partire dal prossimo anno scolastico.
A.A.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco