• Sei il visitatore n° 169.665.162
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 13 giugno 2021 alle 16:56

Mandello: raduno 'in rosa' per il centenario della Moto Guzzi


Moto Guzzi... "in rosa" nella giornata di oggi, domenica 13 giugno. In occasione del secolo di vita del mitico marchio mandellese il Moto Club GP ha infatti organizzato un raduno per sole donne lungo il tragitto originale del noto Circuito del Lario, a cento anni dalla prima edizione della gara che si svolse il 29 maggio 1921: un percorso di 36.5 chilometri che a partire da Asso va a toccare le località di Valbrona, Onno, Vassena e Limonta, per poi passare da Bellagio, Guello, Civenna, Magreglio, Barni e Lasnigo, in un itinerario che i partecipanti alla storica competizione su due ruote - di grande popolarità fino al 1939 - erano chiamati a ripetere sei volte consecutive per una lunghezza totale di circa 220 chilometri.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):
Per quanto riguarda la giornata odierna, ad ogni modo, l'agonismo ha lasciato spazio alla voglia di stare insieme dopo i tanti mesi di restrizioni e isolamento forzato, al desiderio di rendere omaggio alla Moto Guzzi con un "tocco femminile" in attesa del grande raduno internazionale che tra il 6 e il 12 settembre tornerà a fare di Mandello una meta obbligata per centinaia di appassionati provenienti da ogni dove.

Davanti ai cancelli dello stabilimento con il marchio dell'aquila si sono quindi date appuntamento una decina di guzziste - anche da fuori provincia - con le loro amate motociclette, in sella alle quali intorno alle 10.00 sono partite per affrontare insieme il Circuito del Lario e tornare poi a Mandello, per un pranzo in compagnia e una visita alla "Guzzi Private Collection".
Un evento apprezzato e riuscito già all'esordio, che il Moto Club GP guidato da Renato Pasini conta di riproporre anche in futuro, senza la preoccupazione delle restrizioni dovute al Covid, per il solo piacere di rendere omaggio a una fabbrica che, in cento anni di storia, ha saputo portare il nome della cittadina lariana in tutto il mondo.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco