• Sei il visitatore n° 168.712.804
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 13 giugno 2021 alle 19:35

Interventi del soccorso alpino sui monti lecchesi per escursionisti sfiniti o ''smarriti''

L'enorme quantità di persone che si è riversata sulle strade e sui monti ha fatto convergere decine di chiamate alla centrale del 112 per recuperare escursionisti colti da malore o sfiniti e impossibilitati a ritornare a valle.

In particolare la delegazione lariana del soccorso alpino è intervenuta attorno alle 11.20 a san Tomaso, sopra Valmadrera, per farsi carico di una donna di 66 anni che, scivolando, si è fratturata un braccio.

Poco prima delle 15, invece, un 25enne ha richiesto ausilio in quanto le sue condizioni non gli consentivano di riprendere la strada del ritorno verso casa. L'elicottero si è portato così nei pressi del rifugio Brioschi e, dopo averlo recuperato, lo ha portato alla piazzola di atterraggio del Bione dove ad attenderlo c'era un equipaggio con il personale sanitario che lo ha preso in carico. Il 25enne, che aveva affrontato la salita non equipaggiato in maniera idonea, è stato trovato in buone condizioni, a parte uno stato di stanchezza e un principio di disidratazione.

Un paio di ore dopo l'elicottero è dovuto intervenire nuovamente sulle montagne lecchesi per due giovani della provincia di Bergamo rimasti incrodati sulla parete del Medale. Gli escursionisti (un 29enne e una 24enne) hanno infatti smarrito le coordinate del sentiero che stavano percorrendo e si sono trovati così bloccati sulla parete. La telefonata ai vigili del fuoco, è stata poi girata al personale del soccorso alpino che ha attivato l'elicottero. Con un doppio verricello i ragazzi sono stati "agganciati" e riportati illesi al Bione.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco