Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 159.207.489
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 08 luglio 2021 alle 08:55

Olginate, 'malumori' per il chiosco-bar sul lungolago: il sindaco chiarisce il progetto

Non è ancora concluso... e sta già sollevando qualche polemica il chiosco-bar in fase di realizzazione sul lungolago di Olginate, in zona Balugani, nell'ambito di un più ampio intervento di riqualificazione del "waterfront" del valore totale di 650.000 euro. "Un cubo di cemento in mezzo al verde", "un obbrobrio che deturpa il paesaggio...": questi alcuni dei commenti che in questi giorni si stanno moltiplicando sulla bacheca virtuale dei social - e non solo - con il cantiere ormai in fase avanzata a "svelare" agli occhi dei passanti lo scheletro della nuova opera, che dovrebbe essere terminata in autunno.



"Accetto le critiche, ma tengo a puntualizzare che ogni decisione è frutto di un percorso e di un ragionamento" ha commentato al proposito il sindaco Marco Passoni, illustrando nei dettagli il progetto della struttura che è stato delineato "secondo le norme del Parco Adda Nord". Innanzitutto, il chiosco sarà realizzato in cemento in un'ottica di efficienza energetica, dal momento che al gestore sarà richiesta l'apertura 7 giorni su 7 tra Pasqua e la fine di ottobre, oltre che dal venerdì alla domenica nel periodo restante dell'anno, così da favorire l'interazione con il vicino mercato e l'area di sosta dei camper, i cui bagni saranno in carico agli stessi operatori del bar. Le dimensioni - 120 metri quadrati in totale - sono state definite in modo tale da garantire anche la creazione di spazi interni per la raccolta dei rifiuti, spogliatoi per il personale e servizi igienici (a disposizione anche della clientela), nonchè di un porticato esterno con una vetrata mobile. Le pareti, poi, saranno tinteggiate di marrone, per "mimetizzare" il chiosco nel contesto circostante.



"Quanto alla posizione, l'idea iniziale era quella di edificarlo più a ridosso della piazza del mercato: non è stato possibile, quindi abbiamo optato per metterlo nel "quadrato" già pavimentato, senza coprire di cemento un ulteriore tratto di lungolago" ha spiegato ancora il sindaco. "Bisogna ricordare che il progetto di riqualificazione complessiva si fonda su tre premesse: migliorare la sicurezza della "pista", spostandola alle spalle della nuova struttura ed eliminando così la commistione tra ciclisti di passaggio e bambini nell'area giochi; creare un "presidio" per aumentare il controllo del territorio; offrire più servizi ai frequentatori del mercato e ai camperisti. Con il chiosco progettato in questo modo dovremmo riuscire a raggiungere tutti gli obiettivi prefissati: magari qualche disagio per i residenti ci sarà, ma metteremo i necessari "paletti" per limitarli il più possibile".
Come già raccontato, con i lavori in corso si provvederà anche alla realizzazione di un campo da beach volley e alla piantumazione di diverse essenze autoctone, nonchè al rifacimento di tutta la pavimentazione del lungolago e all'installazione di nuove luci, simili a quelle in funzione in Piazza Garibaldi. Con la speranza di accontentare tutti...
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco