• Sei il visitatore n° 168.362.656
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 13 luglio 2021 alle 15:36

Bus a fuoco sulla SS36: tanti gli 'omaggi' all'autista-eroe, Mauro Mascetti. 'La priorità era salvare i ragazzi'

Sono tantissimi gli attestati di stima e riconoscenza che stanno giungendo in queste ore a Mauro Mascetti, dipendente della Croce Rossa che questa mattina ha messo in salvo i 25 ragazzi a bordo del bus - di cui era alla guida - che ha preso fuoco sulla SS36, nella galleria "Fiumelatte" tra Perledo e Varenna.

VIDEO


Il gruppo dell'oratorio di Lipomo era diretto a Livigno per una vacanza in un centro estivo: 7 dei giovanissimi coinvolti, di un'età compresa fra i 14 e i 16 anni, sono stati trasportati in ospedale per il fumo inalato, ma fortunatamente le loro condizioni non sembrano destare preoccupazione. Tutti gli altri sono stati accompagnati presso la Sottosezione di Polizia Stradale di Bellano, dove sono stati tranquillizzati e rifocillati dal personale del Reparto in attesa dell'arrivo di due pullman della CRI.


Mauro Mascetti

"La priorità era salvare le vite dei ragazzi" ha commentato l'autista del mezzo - di proprietà del Comitato di Como della Croce Rossa - che avrebbe preso fuoco a seguito dell'esplosione di una gomma. "Una volta compreso quanto fosse accaduto non ho esitato a mettere al riparo i passeggeri facendoli scendere e disponendo che venissero portati in una zona sicura dal coordinatore dell'oratorio. Messi in salvo i ragazzi ho prontamente espletato ogni azione atta allo spegnimento dell'incendio, senza esito positivo".


Un'immagine dell'intervento di questa mattina in galleria

Un gesto "eroico", il suo, secondo il "numero uno" dell'Assemblea regionale lombarda Alessandro Fermi, che ha assicurato di invitare Mascetti in una delle prossime sedute del Consiglio regionale "per testimoniargli personalmente la gratitudine della nostra istituzione e attribuirgli un doveroso riconoscimento".


Un plauso è giunto anche dal presidente Attilio Fontana: "Bravo, anzi, bravissimo l'autista dell'autobus che, con tempismo e grande lucidità, è intervenuto garantendo l'incolumità dei ragazzi a bordo. A lui va il più sentito ringraziamento della Regione Lombardia e di tutti i lombardi. Un plauso anche ai Vigili del Fuoco e a tutti coloro che sono intervenuti per prestare soccorso". A lui ha fatto eco l'assessore alla Sicurezza e Polizia Locale Riccardo De Corato: "Mi unisco al presidente Fontana nel ringraziare i Vigili del Fuoco di Bellano e di Lecco intervenuti per spegnere l'incendio. Rinnovo i complimenti all'autista, Mauro Mascetti, per la prontezza e il coraggio dimostrati. Per fortuna la vicenda si è conclusa nel migliore dei modi".



Ad esprimere riconoscenza, poi, anche il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle Raffaele Erba: "Ringrazio di cuore il conducente dell'autobus per la prontezza di riflessi e la lucidità dell'azione perché poteva verificarsi una strage senza precedenti" si legge in una nota. "Nonostante i momenti di grande panico, fortunatamente nessuno è rimasto ferito in modo grave. Per questo motivo, rivolgo un sentito ringraziamento anche al personale infermieristico e ai volontari di Mandello e Bellano che sono intervenuti sul posto, nonchè alle cinque squadre dei Vigili del Fuoco di Lecco e Bellano che con passione e tempestività hanno domato le fiamme evitando conseguenze peggiori".



"Alla lettura di questa notizia era facile temere il peggio" ha detto, infine, l'Onorevole pentastellato Giovanni Currò, vicepresidente della Commissione Finanze della Camera. "Grazie all'intuito e alla prontezza dell'autista del bus si è potuto evitare una tragedia. I miei più vivi ringraziamenti vanno all'autista del bus, vero eroe di questa vicenda che grazie a lui ha un lieto fine".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco