Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 129.935.406
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 29/07/2021
Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 18 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Martedì 20 luglio 2021 alle 08:27

Incassa l'acconto e sparisce, condannato a un anno e mezzo per truffa

Si sarebbe fatto pagare 200 euro senza mai consegnare quanto promesso... ma lasciando alla vittima del raggiro il proprio codice fiscale: è stato condannato ad un anno e 6 mesi di reclusione, oltre al pagamento di 500 euro di multa M.N., accusato di truffa aggravata dalla Procura di Lecco.
A raccontare i fatti del 2018 è stato proprio la persona offesa, chiamata a deporre al cospetto del giudice Nora Lisa Passoni in qualità di testimone: aveva contattato a novembre di 3 anni fa un inserzionista online per acquistare un'Alfa Romeo messa in vendita su Subito.it a 3.200 euro. L'uomo avrebbe quindi pagato 200 euro di acconto tramite PostePay e il giorno successivo si sarebbe dovuto incontrare con il venditore per la consegna dell'auto, ma sul luogo dell'appuntamento non c'era traccia né dell'inserzionista né della macchina. L'imputato sarebbe stato “incastrato” dai dati che aveva fornito alla persona offesa proprio per ricevere il denaro (fra cui, oltre a nome e cognome, il codice fiscale) e fermato dai Carabinieri di Seregno, all'epoca suo comune di residenza.
Il Vpo Mattia Mascaro ha avanzato una richiesta di condanna pari a 8 mesi di reclusione e 400 euro di multa, mentre il difensore d'ufficio (l'avvocato Flavio Natali) ha chiesto che il proprio assistito fosse assolto per non aver commesso il fatto. Di diverso avviso, come anticipato, il giudice.
F.F.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco